biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

sabato
29
marzo

La Camerata Royal Concertgebouw Orchestra

29 marzo 2014

Sabato 29 marzo 2014, ore 17.30 Aula Magna – Sapienza Università di Roma Piazzale Aldo Moro 5

Si contano sulle dita di una mano le volte che, in 125 anni di vita, quest'orchestra è venuta in Italia nella sua formazione completa. Però torna - dopo il calorosissimo, straordinario successo dello scorso anno - la Camerata Royal Concertgebouw, formata da alcuni dei migliori elementi della magnifica orchestra olandese: sabato 29 marzo alle 17.30 è all'Aula Magna della Sapienza per la IUC - Istituzione Universitaria dei Concerti, un'occasione da non perdere. Sul podio l'italiano Giorgio Mezzanotte.
In programma musiche di Richard Strauss, Wolfgang Amadeus Mozart, Antonin Dvořák e Richard Wagner.
Till Eulenspiegel di Strauss è una delle più ricche partiture orchestrali di sempre, ma sarà eseguita nella trascrizione di Brett Dean, che ne asciuga certe ridondanze tardo-ottocentesche e ne esalta viceversa i valori più sostanziali. La versione per una piccola orchestra di tredici strumenti è invece quella originale dell'Idillio di Sigfrido di Wagner, spesso eseguito invece con una grande orchestra di tipo tardo-ottocentesco, col risultato di appesantire questa musica intima e delicata, offerta alla moglie Cosima come regalo per la nascita del primo figlio.
Gli altri due brani in programma sono di natura squisitamente cameristica. La Serenata n mi bemolle maggiore K.375 di Mozart esiste in due versoni, per sei o per otto strumenti a fiato: Mozart rinuncia qui al tono estroverso e festoso tipico di questo genere di musiche, destinate ad accompagnare feste e banchetti, e introduce squarci quasi romantici. Dopo aver sentito da soli gli strumenti a fiato del Concertgebouw in Mozart, si ascolteranno poi quelli ad arco nel Quintetto n. 2 in sol maggiore op. 77 di Dvořák, dedicato "Al mio Popolo" e ricco di reminiscenze della musica popolare boema.

Riduzione Bibliocard