biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

lunedì
30
gennaio

Confortorio un film di Paolo Benvenuti

Lunedì 30 gennaio ore 17 rassegna di cinema Storie d'Italia

Inizia con Confortorio il 30 gennaio la rassegna di cinema curata da Mauro Castagno Storie d'Italia  per concludersi il 25 giugno con La nostra vita. Un film al mese con i suoi "eroi" che accoglie le narrazioni della grande e della piccola "Storia".   Viviamo tempi che l'opinione pubblica percepisce come bui e negativi. E’ sempre accaduto che il senso comune di ogni epoca abbia percepito i suoi tempi come caratterizzati dalla decadenza e da una insopportabile crisi, economica,  morale e culturale. Corollario a tale percezione è il pensiero che nei bei tempi andati le cose andavano meglio. E' proprio vero? E, ammesso che i tempi nostri siano veramente oscuri, cosa fare per cambiarli? Forse il primo passo sarebbe quello di acquisire una piena coscienza di come siamo arrivati al nostro oggi. Ecco allora la ragione di questo ciclo di film sulla storia del nostro paese: “ristudiamo” in modo critico la nostra storia, affinché essa per mezzo del grande cinema, ci ricordi attraverso quali processi storici siamo diventati quello che siamo e abbiamo costruito una cultura diversa da quella degli altri nostri simili abitanti del comune pianeta. Questa coscienza è indispensabile per valutare il nostro ipotetico degrado e vederlo per quello che esso è realmente: il frutto di un processo storico, culturale ed economico pieno di contraddizioni e nodi che andrebbero sciolti. Forse, se tutti insieme condividessimo questa analisi, riusciremmo uniti  a determinare le condizioni oggettive per  incidere sull'attuale situazione di crisi.
Confortorio
, trama: Storia vera di due ragazzi ebrei, condannati a morte per furto nella Roma del 1736, sotto il Pontificato di Clemente XII. Secondo la consuetudine, la notte prima dell'esecuzione, i condannati devono ricevere l'assistenza spirituale dei padri confessori dell'Arciconfraternita di San Giovanni Decollato. Poiché i due ragazzi sono di religione ebraica, gli ecclesiastici tentano in ogni modo di convertirli e di far sì che rinneghino la loro fede, abbracciando - almeno in punto di morte - il cristianesimo. I due popolani, ladri e analfabeti, lottano per morire come sono vissuti...  Anno 1992-durata 85’. Introduzione e dibattito a cura di Mauro Castagno.

Moira Miele

 Biblioteca Guglielmo Marconi Via Girolamo Cardano 135 0645460301 guglielmomarconi@bibliotechediroma.it