biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

venerdì
18
settembre
giovedì
24
settembre

Quando l’arte incontra un romanzo

18 - 24 settembre 2020

La rubrica del venerdì

Buongiorno amici! Continuiamo oggi, Venerdì 18 settembre, con la nostra rubrica settimanale rivolta a tutti coloro che, oltre ad amare la lettura, sono anche appassionati di arte. Conosceremo più da vicino una serie di romanzi nei quali l’incontro tra la parola e l’immagine prende forme diverse: a volte accade che un quadro entri nel racconto attraverso la sua descrizione, caricandosi di nuovi significati, altre volte che gli artisti siano protagonisti di romanzi biografici, altre ancora che opere d’arte, reali o immaginarie, diventino cornice di avvincenti romanzi gialli o di storie d’amore e di vita. Proseguiamo questo percorso, augurandovi come sempre una piacevole lettura.

Il Romanzo

La ragazza delle fragole, pubblicato in Italia da Giunti Editore nel 2016, è un romanzo di Lisa Stromme, liberamente ispirato alla vita del pittore Edvard Munch. È l'estate del 1893 e il villaggio di pescatori norvegese di Åsgårdstrand si sta preparando all'arrivo di villeggianti e artisti bohémien dalla città. Johanne Lien, una giovane del luogo, trascorre il suo tempo raccogliendo bacche da vendere ai turisti e posando a piedi nudi per i pittori. Quell'estate viene mandata dalla madre a servizio presso una ricca famiglia del posto, dove si ritrova a essere testimone e tramite nella storia clandestina nata tra la giovane Tullik, figlia degli Ihlen, e il pittore Edvard Munch, malvisto dagli abitanti del villaggio. Allo stesso tempo Johanne inizia a coltivare la passione per la pittura, incoraggiata dallo stesso Munch. Costui partirà per la Germania, mentre Tullik perderà la ragione, proprio a causa dell’insana passione verso il pittore. Nel 1947 un’ormai anziana Johanne assiste all’inaugurazione della casa museo di Munch e ai lettori sarà così svelato il destino dei protagonisti della storia.

L’Opera

La ragazza delle fragole (1887, acquerello, 102x68 cm., Lillehammer Art Museum, Norvegia) è un dipinto del pittore realista Hans Olaf Halvor Heyerdahl, nato in Svezia nel 1857 e morto In Norvegia nel 1913. Cresciuto a Drammen, si è formato tra Christiania, Monaco e Parigi, dove si trasferì nel 1878. Qui, sotto l’influenza di Léon Bonnat, iniziò a dipingere en plein air. La sua produzione pittorica - principalmente ritratti e paesaggi – si inserisce a pieno titolo nell’ambito del naturalismo ottocentesco. La ragazza delle fragole ritrae una bambina di umile estrazione che porta in mano un piatto contenente bacche rosse; lo sguardo della giovane si rivolge direttamente allo spettatore, con un’espressione quasi di sfida, mentre il viso è contornato da capelli corti e scompigliati. La figura della bambina, con indosso un abito verde e liso, si staglia su uno sfondo chiaro e appare colta quasi di sorpresa, nell’attimo prima di muoversi.

L’incontro

La giovane Johanne è conosciuta dagli abitanti del villaggio come La ragazza delle fragole, perché da bambina aveva posato per il pittore Hans Olaf Heyerdahl. Tuttavia non si esaurisce in questo aneddoto il rapporto tra il romanzo e l’arte: l’autrice, oltre a inserire nella trama molti dei celebri quadri di Munch, primo fa tutti L’urlo, apre ogni capitolo, intitolandolo a un diverso colore, con una definizione tratta da La teoria dei colori di Goethe.

Curiosità

La città di Åsgårdstrand era conosciuta già nell’Ottocento come importante centro per gli artisti e dal 1880 un gran numero di pittori di fama internazionale ha visitato o vissuto nella città. Dal 1889 Munch trascorse qui le sue estati e nel 1898 vi comprò una casa, adibita a museo dal 1947. Heyerdahl era amico del giovane Munch e passavano l’estate a dipingere in questa località norvegese.

Per leggere le rubriche delle settimane precedenti, clicca in basso:

  1. Confessioni di una maschera di Yukio Mishima
  2. Il cardellino di Donna Tartt
  3. La ragazza con l'orecchino di perla di Tracy Chevalier
  4. Schiava di Picasso di Osvaldo Guerrieri
  5. Ninfee nere di Michel Bussi
  6. E le altre sere verrai? di Philippe Besson
  7. La vita moderna di Susan Vreeland
  8. I delitti della primavera di Stella Stollo
  9. La vedova Van Gogh di Camillo Sanchez
  10. Il ritratto Bellini di Jason Goodwin
  11. L’uomo che veniva da Messina di Silvana La Spina
  12. La lista di Lisette di Susan Vreeland
  13. ¡Viva la vida! di Pino Cacucci
  14. La passione di Artemisia di Susan Vreeland
Fa parte di

Appuntamenti digitali oltre il Maggio dei Libri