biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

giovedì
27
settembre
domenica
20
gennaio

Vermeer. Il secolo d’oro dell’arte olandese: prima rassegna italiana alle Scuderie Quirinale

27 settembre 2012 - 20 gennaio 2013

Scuderie Quirinale dal 27 settembre 2012 al 20 gennaio 2013

Per la prima volta arriva in Italia, a Roma, una mostra dedicata a Johannes Vermeer (1632-1675), massimo esponente della pittura olandese del XVII secolo, non rappresentato nelle collezioni italiane. La rassegna si presenta come uno dei più importanti eventi culturali di quest’anno, perchè si tratta della prima grande esposizione mai realizzata in Italia dedicata al grande pittore olandese del XVII secolo, forse uno degli autori più amati dal grande pubblico. La mostra delle Scuderie del Quirinale include, infatti, un’accurata selezione di opere di Vermeer – rarissime e distribuite nei musei di tutto il mondo - e all’incirca cinquanta opere degli artisti olandesi suoi contemporanei. Il visitatore potrà, quindi, non solo familiarizzare con questo genio artistico dalla vita ancora oggi avvolta dal mistero, a cominciare dalla sua data di nascita tuttora sconosciuta, ma anche comprendere come l’opera del maestro di Delft si sia rapportata con gli altri artisti attivi nella sua città natale e nei vicini centri di fermento culturale quali Amsterdam, Haarlem e Leida. Solo 35 quadri certi dipinti in vita e una biografia di cui si conoscono pochissimi dettagli. E' bastato però poco per farlo entrare nel novero degli artisti-mito, tanto che oggi quando si parla di lui non si parla di un semplice pittore, ma del PITTORE per antonomasia. Negli ultimi cento anni sono state 8 le grandi mostre su Vermeer e solo 3 hanno raccolto insieme più di 4 capolavori dell’artista: nel 1996 alla National Gallery of Art di Washington, seguita da L’Aja, nel 2001 al Metropolitan Museum of Art di New York e nel 2003 in Spagna (Museo del Prado) che, come l’Italia, non ha opere dell’artista di Delft, ma riuscì a riunirne 9. Sebbene gli intenditori e i cultori d’arte in Italia siano oggi perfettamente al corrente delle virtù e della varietà della pittura olandese rispetto a quanto non lo fossero le generazioni precedenti, mancava ancora una rassegna veramente esaustiva su quel felice periodo artistico che fu il XVII secolo, sia per l’estrema difficoltà a reperirne le opere rare e preziosissime, conservate assai gelosamente da pochi musei e raffinati collezionisti, sia per la loro fragilità. Oggi, le Scuderie del Quirinale sono orgogliose di poter offrire questa mostra straordinaria e il suo catalogo che aiuteranno a comprendere e conoscere la pittura olandese e questo grande, indiscusso e assoluto maestro.

Ridotto Bibliocard