biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

lunedì
5
dicembre
lunedì
12
dicembre

San'kja

5 - 12 dicembre 2011

Lunedì 12 dicembre alle ore 18

Per "I pomeriggi letterari"

Presentazione del libro San'kja di Zachar Prilepin

Lunedì 12 dicembre alle ore 18, presso la Casa delle Traduzioni, in via degli Avignonesi 32, presentazione di San'kja di Zachar Prilepin. Partecipano l’autore, Luciana Castellina e l’editore Daniela Di Sora.

 

Zachar Prilepin

Zachar Prilepin è nato il 7 luglio 1975 nel villaggio di Il’inka, nella regione di Rjazan’. Laureato alla Facoltà di Lettere dell’Università N. I. Lobačevskij di Nižnij Novgorod, è stato pugile, guardia privata e poi è entrato nelle unità speciali dell’esercito russo, con le quali ha preso parte dal 1996 al 1999 ad azioni antiterroristiche in Cecenia. È un attivista del movimento politico The other Russia, una coalizione di partiti politici russi, organizzazioni umanitarie e attivisti a favore della democrazia. Oltre alle pubblicazioni di prosa, poesia e saggistica, è articolista del giornale «General'naja linja» e del giornale online «Nazlobu.ru», nonché opinionista delle riviste «Bol'šoj gorod», «Krupnyj plan», «Russkaja žizn'», «Ogonëk» e «Političeskij žurnal». In Prilepin e nella sua produzione letteraria è molto evidente l’adesione al tradizionale canone narrativo realista che passa da Turgenev, Dostoevskij, Tolstoj, fino ad arrivare a Gorkij, Furmanov e Šolochov, pur con tematiche assolutamente attuali e una lingua «popolare» e informale, che contamina fortemente quella classica del romanzo realista. Prilepin sceglie di trattare temi particolarmente «caldi» della società russa (la guerra in Cecenia in Patologie, i movimenti politici fuorilegge in San’kja) con uno stile incisivo, reciso, senza fronzoli, che tende a velocizzare, ritmare e affilare la sua prosa scabra e immediata; i personaggi e gli spaccati di vita sono saldamente ancorati al suolo nazionale e all’esperienza diretta dell’autore, non lasciando spazio a divagazioni di natura fantastica, fantascientifica, esoterica, saggistica o concettuale, com’è costume di autori contemporanei quali Pelevin, Sorokin e Akunin, tanto per fare qualche nome. La sua prosa è un concentrato di vita reale. Nella primavera del 2011 ha ricevuto il Super National Bestseller Price per il romanzo Grech.

Elia Cevoli

TRADUZIONI via degli Avignonesi 32, 00187 Roma

casadelletraduzioni@bibliotechediroma.it