biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

sabato
31
marzo

Il pianista Emanuele Arciuli pianista interattivo propone un concerto a la carte

31 marzo 2012

Sabato 31 marzo ore 17.30 Aula Magna della Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5

Con il recital del pianista Emanuele Arciuli, che torna all'Aula Magna della Sapienza da vincitore del Premio Abbiati della critica musicale italiana come migliore solista, la IUC ha sperimentato per la prima volta una forma di interazione con il pubblico, coinvolto nella scelta del programma tra due alternative proposte dall’artista. Il programma prescelto comprende musiche di Schoenberg, Beethoven, Berg e Schumann e ha superato con il 54% dei voti l'altro, che proponeva Debussy, Bartok, Beethoven e Rzewski. Il repertorio di Arciuli spazia da Bach alla musica d'oggi, di cui è considerato uno dei migliori interpreti dagli stessi compositori, tanto che Michael Nyman, George Crumb e molti altri hanno scritto appositamente per lui. All'Aula Magna Arciuli eseguirà due Sonate fondamentali della musica pianistica dei primi decenni dell'Ottocento: la Sonata in la bemolle maggiore op. 110 - penultima delle trentadue composte da Ludwig van Beethoven, che costituiscono il più straordinario ciclo pianistico dei tutta la storia della musica - e la Sonata op. 14 Concert sans Orchestre di Robert Schumann. Accanto a questi due monumenti della grande tradizione pianistica del passato, Arciuli ha inserito due autori fondamentali del Novecento, Arnold Schoenberg (il Klavierstcük op. 11 n. 2 nella versione di Ferruccio Busoni e i sei Kleine Klavierstcük op. 19) e Alban Berg (Sonata op. 1).