biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

lunedì
14
settembre
domenica
20
settembre

Il futuro non è più quello di una volta

14 - 20 settembre 2020

La rubrica del lunedì

Care amiche e cari amici, buongiorno e buon inizio settimana!

Bene, dopo aver ripercorso velocemente, la volta scorsa, il cammino fin qui fatto, riprendiamo il nostro viaggio interrotto a fine luglio. Come abbiamo visto, questi mesi di pandemia ci hanno frammentato, allontanato, fatto cadere in depressione: “mantenere la distanza” è la parola d'ordine ricorrente nella nostra attuale vita quotidiana.

Ancora una volta, ed in questo caso, per evocare il tema del distanziamento sociale, dobbiamo far ricorso al nostro illustrissimo Isaac Asimov ed in particolare al suo romanzo Il sole nudo. Il libro, pubblicato per la prima volta nel 1956, appartiene al Ciclo dei Robot e segue Abissi d'acciaio, di cui già abbiamo parlato in una delle puntate precedenti della nostra rubrica. Il romanzo, come il precedente, è una detective story, un noir tra le stelle.

In un lontano futuro, un detective terrestre si reca su una colonia ad anni luce dalla Terra, per risolvere un insolito caso di omicidio. Qui gli abitanti sono ricchi e posseggono immense ville e vasti terreni, mantenuti da schiere di robot. L’abitudine a tanto spazio ha reso ripugnante il contatto umano. E così gli incontri, persino amorosi, devono rispettare una certa distanza. L’uso del distanziamento sociale descritto ne Il sole nudo non è solo la conseguenza di un’immensa ricchezza. Con la Terra sovrappopolata, la risposta a chi la abbandona è il suo opposto più estremo: il disprezzo per qualsiasi promiscuità delle origini.

Il nostro isolamento non è un privilegio ma un obbligo. E quando passerà, non potremo comunque riprendere subito con gli abbracci e lo stare insieme. Ci vorranno mesi, nel migliore dei casi. Chissà se poi, con l’abitudine, non faremo fatica o troveremo deplorevole tornare a essere ‘promiscui’. Come gli ‘spaziali’.

Buona lettura ed arrivederci al prossimo appuntamento!

Per leggere le rubriche delle settimane precedenti, clicca in basso:

  1. Erewhon di Samuel Butler
  2. Trentasette Centigradi di Lino Aldani
  3. Abissi d’acciaio di Isaac Asimov
  4. Questo giorno perfetto di Ira Levin
  5. Solo il mimo canta al limitar del bosco di Walter Tevis
  6. Marcia di santi di Isaac Asimov
  7. Diradamento selettivo di Isaac Asimov
  8. Crumiro di Isaac Asimov
  9. Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick
  10. Odissea nel tempo di Arthur C. Clarke e Stephen Baxter
  11. Fahrenheit 451 di Ray Bradbury
  12. Dunque, dove eravamo rimasti?
Fa parte di

Appuntamenti digitali oltre il Maggio dei Libri