biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

lunedì
6
luglio
domenica
12
luglio

Il futuro non è più quello di una volta

6 - 12 luglio 2020

La rubrica del lunedì

Care amiche e cari amici, buongiorno e buon inizio settimana!

Ancora una volta, per proseguire il nostro percorso lungo i diversi sentieri del futuro, ci facciamo aiutare dall'illustre Isaac Asimov e in particolare dal racconto "Crumiro", pubblicato per la prima volta nel 1957.

La dilaniante contraddizione tra salute e produzione, sempre esistita sottotraccia nei sistemi rigidamente suddivisi in classi, oggi, in questi tempi di pandemia, è emersa con forza e sorprende, come il buon vecchio Isaac già prefigurava in questo suo racconto.

Stando a Wikipedia, la storia nasce quando Asimov, nel 1956, progetta un viaggio a New York. Un gruppo di tecnici minaccia di scioperare, bloccando tutta la città. Asimov immagina lo sciopero di un solo uomo che ferma un intero mondo. Steven Lamorak è un sociologo terrestre che visita Elsevere (nella traduzione italiana Altrovia), un planetoide terrestre, fuori dal sistema solare, patria di una colonia umana, dove si è sviluppato un rigido sistema di caste in base al quale ogni lavoro è limitato a un particolare insieme di famiglie. Lamorak, viene a sapere che l'Elseveriano di nome Igor Ragusnik sta scioperando. La famiglia Ragusnik si occupa del sistema di smaltimento rifiuti di Elsevere e, con il passare delle generazioni, i Ragusnik sono diventati una casta di "intoccabili", formata soltanto dai loro discendenti, a cui è proibito il contatto con il resto della colonia. Igor Ragusnik chiede il termine dell'isolamento della sua famiglia. Il concilio che governa Elsevere ha rifiutato ogni sua richiesta, ma se Ragusnik continuerà lo sciopero, il sistema di smaltimento rifiuti si bloccherà e l’intera colonia morirà a causa delle malattie. Lamorak, capendo che nessuna delle due parti ha intenzione di arrendersi, decide volontariamente e con riluttanza di far funzionare lui stesso il sistema di smaltimento rifiuti.

Non diremo come finisce il racconto, se volete leggerlo lo trovate, fra l’altro, nell’antologia di Asimov Le migliori opere di fantascienza, pubblicata nel 1987 dalla Nord.

Noi vi diamo appuntamento a lunedì prossimo, buona lettura!

Per leggere le rubriche delle settimane precedenti, clicca in basso:

  1. Erewhon di Samuel Butler
  2. Trentasette Centigradi di Lino Aldani
  3. Abissi d’acciaio di Isaac Asimov
  4. Questo giorno perfetto di Ira Levin
  5. Solo il mimo canta al limitar del bosco di Walter Tevis
  6. Marcia di santi di Isaac Asimov
  7. Diradamento selettivo di Isaac Asimov
Fa parte di

Appuntamenti digitali oltre il Maggio dei Libri