biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

martedì
12
luglio
sabato
31
dicembre

Sorelle d'Italia di Marina Cepeda Fuentes

12 luglio - 31 dicembre 2011

Sezione Saggistica, Blu Edizioni

Si dice che dietro ogni grande uomo c’è una grande donna.

Questo libro afferma molto di più: dietro ogni rivoluzione, in prima fila, ci sono sempre le donne.

La Storia poi la scrivono i vincitori si sa, e solo a poche eroine è dato il giusto riconoscimento.

Si conosce Anita Garibaldi e la sua vicenda, ma non si conoscono i nomi delle centinaia di infermiere, combattenti, portalettere, e di coloro che svolsero a più alti livelli compiti diplomatici e politici, animando salotti letterari dove si scaldarono le braci della rivolta del Risorgimento.

Eleonora de Fonseca, Cristina Trivulzio di Belgioioso, Adelaide Bono Cairoli, Laura Solera Mantegazzi, Giuditta Tavani Arcuati... ricordiamo i loro nomi: come Antonia Masanello, una giovane veneta che partecipò alla spedizione dei Mille travestita da uomo, distinguendosi per il valore militare.

Le donne non conoscono la vigliaccheria, abituate per natura ad affrontare grandi dolori.

Attraverso un lavoro storiografico meticoloso fatto di documenti e testimonianze , leggende,  canzoni e poesie popolari, l’autrice si mette sulle tracce di queste grandi donne del Risorgimento ricostruendo la loro vita, dai piccoli oggetti della quotidianità alle grandi passioni, restituendo loro il prestigio dovuto.

MARINA CEREDA FUENTES Spagnola, andalusa di Siviglia, trapiantata in Italia da molti anni. si autodefinisce "la cuoca itagnola". Fino a gennaio 2010, ogni sabato e domenica mattina conduceva su Radiodue il programma di cucina "Che bolle in pentola?". Ora,oltre a degli interventi su Radiodue e Radiotre, mi trovate ogni domenica, intorno a mezzogiorno, su Radiouno-"Oggiduemila", parlando di Gite, Feste e Tradizioni popolari, nel 2008 pubblica "La Cucina dei Pellegrini, da Compostella a Roma" ed Paoline

Elia Cevoli