biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

lunedì
3
dicembre
domenica
9
giugno

Pontificio Istituto di Musica Sacra I lunedì musicali al Pontificio Stagione 2012 - 2013

3 dicembre 2012 - 9 giugno 2013

Sala Accademica Piazza Sant’Agostino 20/a

Il Pontificio Istituto di Musica Sacra propone anche quest’anno una lunga e articolata serie di appuntamenti con la grande musica. Il PIMS conferma con questa iniziativa il suo ruolo istituzionale, legato non solo  alla didattica e alla specializzazione nell’ambito della musica sacra, ma anche alla  produzione concertistica di alto livello. La stagione spazia dal grande repertorio alle pagine meno frequentate nelle sale da concerto
e  vedrà esibirsi solisti, formazioni cameristiche, sinfoniche e complessi vocali di altissimo livello. Il repertorio copre un arco che va del canto gregoriano alla musica contemporanea, con una particolare attenzione alla musica sacra e a quella organistica nelle sue  diverse declinazioni storiche e stilistiche.  
I ventiquattro concerti, in programma dal 3 dicembre 2012 al 5 giugno 2013, nella Sala Accademica dell’Istituto  e nella Basilica di Sant’Apollinare (Piazza Sant’Apollinare) alle 19, vedranno alternarsi musicisti di fama internazionale accanto a giovani talenti in ascesa e alle forze interne dell’Istituto, che vanta tra i propri docenti musicisti che vantano significative carriere concertistiche. L’inaugurazione. L’appuntamento inaugurale del 3 dicembre, vede accostati due ‘classici’ del Settecento e del Novecento, Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) e Francis Poulenc (1899 – 1963) in un programma particolarmente raffinato. Michele Manganelli dirige l’ensemble orchestrale Suavis Concentus della Cappella musicale della Cattedrale di Firenze per il Concerto per due pianoforti e orchestra in mi bemolle maggiore KV 365 di Mozart e il Concerto per organo, archi e timpani di Poulenc. Composto a Salisburgo nel 1779, il Concerto mozartiano è un brano dall’atmosfera intima e cameristica,  probabilmente perché fu pensato per un’esecuzione ‘domestica’ da parte dello stesso autore con la sorella Nannerl. La composizione del Concerto di Poulenc risale agli anni tra il 1936 e 1938, e lo stile della partitura è fortemente influenzato dalla musica barocca, in particolare dal repertorio bachiano. Il concerto vedrà impegnati tre solisti affermati: l’organista Riccardo Marini, erede della grande scuola di Fernando Germani, docente al PIMS e al Conservatorio di Pescara, il pianista Claudio Trovajoli, anch’egli docente del PIMS, oltre che al Conservatorio di Foggia, vincitore di importanti Concorsi internazionali (‘Viotti’ di Vercelli, ‘Haydn’ di Vienna), e il pianista Francesco Martucci, erede della grande scuola pianistica di Francesco Vitale e docente al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.

Biglietto ridotto Bibliocard 8€ informazioni sulla convenzione su www.bibliocard