biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

sabato
26
gennaio

L'"Inferno": II appuntamento con "Cinema di note" concerto per pianoforte e pellicola al GP2.

26 gennaio 2013

26 gennaio alle ore 21.00 al Gp2 Vicolo del Grottino 3b

L'Inferno di Giuseppe de Liguoro, con musiche composte da Francesco Paniccia, è un vero pezzo di archeologia su celluloide. Si tratta,infatti, di uno dei primi lungometraggi girati in Italia: siamo nel 1911 ed il cinema è ancora ai suoi albori. Girato in 5 bobine, quasi tre anni di riprese, 100 mila lire di spese, un lancio internazionale affidato a Goffredo Lombardo, futuro fondatore della Titanus, 
e una campagna pubblicitaria iniziata quasi un anno prima dell'uscita.L'idea di realizzare un adattamento della Divina Commedia dantesca girava da qualche anno negli ambienti del neonato cinema italiano.
L'idea di realizzare un adattamento della Divina Commedia dantesca girava da qualche anno negli ambienti del neonato cinema italiano.
Ma naturalmente, l'industria cinematografica nostrana non poteva che dedicare un vero e proprio colossal al Sommo Poeta, e così la Saffi-Comerio di Milano non si tirò indietro. " La storia raccontata segue fedelmente le vicende narrate da Dante nella Prima Cantica della sua Commedia ed è interessante notare lo sforzo produttivo per confrontarsi con tematiche fantastiche, quando a quei tempi anche le più facili scelte registiche potevano rivelarsi alquanto problematiche. Grandi masse di comparse, complesse scenografie, molte scene girate in esterni e un'ampia gamma di effetti speciali.
Il risultato è davvero straordinario; e non solo per l'enorme valore storico, ma anche come opera d'arte in sé: visto con gli occhi dell'appassionato di cinema di genere "L'Inferno" merita un posto di assoluta importanza nella storia della cinematografia, perchè si può considerare a tutti gli effetti il primo film italiano che si sia cimentato con tematiche fantastico-orrorrifiche. Ad accompagnare le immagini filmiche, le musiche composte per l'occasione da Francesco Paniccia con la voce di Gaia Riposati.

info@gpdue.it tel. 338 3707070