biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

mercoledì
8
febbraio

Ci chiamavano fascisti. Eravamo italiani

8 febbraio 2012

mercoledì 8 febbraio ore 19

Foibe: Violante e Rampelli presentano libro di Bernas “Ci chiamavano fascisti. Eravamo italiani”

“Un popolo abbandonato da un'Italia matrigna, che dopo oltre sessant'anni ancora fa fatica a riconoscere dignità e onore a migliaia di suoi figli, sacrificati per lavare gli orrori di una guerra sciagurata”. E’ “Ci chiamavano fascisti. Eravamo italiani”, il libro del giornalista e scrittore salernitano di origine polacca, Jan Bernas - Mursia editore - che sarà presentato domani a Roma, alle ore 19:00, presso la biblioteca Rispoli, Piazza Grazioli 4.

Un evento organizzato da Biblioteche di Roma in occasione della ‘Giornata del Ricordo’, dedicata alla memoria delle vittime delle foibe e di tutti gli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia costretti a lasciare le proprie terre al termine della seconda guerra mondiale.

Oltre all’autore, saranno presenti l'ex presidente della Camera e responsabile riforme del Pd, Luciano Violante, il deputato del Pdl, Fabio Rampelli e il vicepresidente del comitato “10 febbraio” Michele Pigliucci. Modererà il dibattito il direttore dell’Agenzia Asca, Gianfranco Astori.

Il libro racconta, attraverso la voce dei protagonisti, le tristi vicende che portarono un popolo con lingua e tradizioni comuni a dividersi irrimediabilmente tra chi decise di abbandonare la propria terra per essere accolti in Italia tra diffidenza e indifferenza e chi invece preferì restare, riscoprendosi, nel nuovo regime etnico-nazionalista di Tito, straniero a casa propria.

 


Biblioteca RISPOLI –

Piazza Grazioli 4, Roma 00186 Roma

Fa parte di

10 febbraio Il giorno del Ricordo