biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Bookcrossing. Prendi un libro libera un libro

Al mercato, in tintoria, al centro anziani, negli asili o dal parrucchiere. Trovare un libro dove meno te lo aspetti, magari proprio sotto casa. E’ il bello del bookcrossing, la cui filosofia si basa proprio sul lasciare libri in luoghi pubblici per farli viaggiare, dandogli così la possibilità di incontrare altri lettori, pubblici nuovi e sempre più ampi.

Biblioteche di Roma - Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale  promuove il bookcrossing, oltre che nelle 39 sedi, in spazi inediti e inaspettati nell’ambito di un progetto nato in collaborazione con Fare Città (Associazione Donne di Carta, Fare Arte, 11 Radio), l’Associazione Pagine Viaggianti e la Rete delle Edicole e l'Associazione Monteverde Attivo. Un progetto di lettura urbana diffusa con numerosi spazi già attivi per lo scambio gratuito di libri, ma che ora è pronto a coinvolgere un territorio molto più esteso.

Dal 30 settembre infatti si uniranno a questa esperienza i Municipi che hanno firmato il  Protocollo di intesa con Biblioteche di Roma per un "Patto per la lettura" (II, III, IV, V, VI,  VII,  IX e XV). L’Istituzione ha acquistato piccoli scaffali da destinare ai locali degli stessi Municipi o ad altri spazi del territorio, come centri anziani o asili, nei quali verranno collocati i libri messi a disposizione dalle Biblioteche e dalle associazioni di volontariato nell’ambito del progetto.

Strumento fondamentale per la promozione della lettura, il bookcrossing punta, spiega il Presidente delle Biblioteche di Roma Paolo Fallai nel Piano Programma dell’Istituzione, ad “ampliare e diversificare i luoghi di lettura” e per farlo dissemina “il libro lungo il tracciato della vita quotidiana dei cittadini, delle loro abitudini ed attività”.

Come dimostra la mappa, https://bibliotecaacieloaperto.wordpress.com/2019/07/01/catalogo/  appositamente realizzata per segnalare tutti gli indirizzi per il libero scambio dei libri, il progetto, irradiandosi ora su un territorio molto più ampio, trasforma la città in una biblioteca a cielo aperto,

centrando l’obiettivo di raggiungere un numero sempre maggiore di potenziali lettori.