biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Sandro Onofri: Viva Verdi!

fino al 4 maggio 2011

4 Maggio ore 12

Viva Verdi! “- incontro audiovisivo sulla vita e l'opera verdiana

Incontro a cura di Arrigo Leandro Telò.

Proiezione dell’opera di G. Verdi  “Nabucco”.

Diretto da Riccardo  Muti con la regia di R. De Simone.

Musica e rivoluzione sono da sempre legate in modo incidibile, ma questo legame è di particolare evidenza nel Risorgimento.

I fermenti del popolo che agitavano il momento, nel clima di sospetto e di repressione poliziesca che impediva qualsiasi libero dibattito politico, trovavano sfogo nella letteratura, nel teatro e nella musica .
Gli austriaci incoraggiavano gli spettacoli ma gli artisti li utilizzavano per esprimere le loro idee, e fomentare il pubblico, pronto ad accoglierle.

Centrale il ruolo esercitato dal melodramma, allora popolarissimo.
La Scala di Milano, erano luogo di discussione, di scambi di idee e di informazioni, dove si cospirava, si concludevano intese senza destare alcun sospetto nella polizia.
Giuseppe Verdi fu certamente molto vicino allo spirito del Risorgimento: cori, vicende, frasi, in cui si parla di oppressione, di libertà, di patria, di stranieri cacciati sono al centro delle sue opere, rafforzate dal carattere energico e virile della sua musica.

I versi e le note del “ Va’ pensiero”  infiammarono l’animo di milioni di italiani che sentivano in quelle note un inno di libertà e di indipendenza nazionale.

L’incontro ricostruisce la vita e l'opera verdiana nel periodo che va dal 1842 al 1848 con estratti da Nabucco, Attila e Macbeth (in versione video provvista di sottotitoli) e altri contributi filmati, per rievocare l’appassionante intreccio tra arte e situazione storica vissuto nell’Italia di quel tempo. Durata: 90 minuti circa

 Elia Cevoli

 

SANDRO ONOFRI – Via Umberto Lilloni  39/45, 00125 Roma.

Fa parte di

Uniti si Legge! Il mese della lettura... e molto di più.