biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

giovedì
3
maggio
domenica
27
maggio

Lavori in corso di Claudio Fava:teatro d'impegno che affronta lo scottante tema del Ponte di Messina

3 - 27 maggio 2012

Teatro La Cometa fino al 27 maggio

Di tutto rilievo d’attualità lo scottante tema affrontato in scena, la costruzione del Ponte di Messina, indagato con un nuovo e appassionante testo di Claudio Fava, autore anche de “I cento passi” e noto per il suo impegno contro la mafia. La costruzione del Ponte sullo Stretto è una “possibilità” e per certi versi un’ipotesi che da molti anni aleggia sul destino della città siciliana di Messina. Per questo ciò che davvero conta non è il ponte, magari con un sottinteso di sviluppo, progresso o meraviglia tecnologica, ma l’idea del ponte. L’idea, appunto, di una continuità e di un consolidamento di quell’asse impresa-politica-mafia, che ha reso potenti e terribilmente temibili tanti siciliani. Spettacolo scomodo, apologo gremito di ombre, politici, operai, extracomunitari, un prete ammazzato, e allegoria sul cantiere infinitamente annunciato, il testo di Fava non si addentra in letture dietrologiche circa la progettazione tecnica e politica del ponte, ma sceglie di mostrarne l’ombra, che si allunga inesorabile sulla tragedia dei popoli del Sud. Sulla scena, con gusto strettamente teatrale da teatro d’impegno, si intrecciano così fatti, episodi, storie che restituiscono la tentacolare rete di connivenza, la mentalità, l’assurda omertà che sostiene ormai da secoli il sistema economico-politico di gran parte della Sicilia e ne fa un sistema mafioso. Da molti anni Claudio Fava nella sua opera e attività (teatrale, cinematografica, saggistica, letteraria e politica) insiste su un punto nodale: c’è una tolleranza nei confronti della mafia che arriva dagli ambienti più diversi, da quelli miserabili a quelli più altolocati, dal Sud al Nord, dalla politica all’informazione. E’ questa tolleranza a rafforzare ogni giorno la mafia, a renderla impunita e impunibile. Almeno a teatro, con questo coraggioso Lavori in corso, se ne denuncia e se ne denuda la mostruosa malapianta, per un salutare campanello d’allarme.

Informazioni su riduzioni Bibliocard al Teatro La Cometa su www.bibliocard.it