biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

domenica
5
luglio
sabato
11
luglio

La parola alle donne. Letteratura al femminile

5 - 11 luglio 2020

Il consiglio della domenica

Gentili lettori, per la rubrica "La parola alle donne. Letteratura al femminile" questa settimana suggeriamo  il libro della scrittrice maltese Daphne Caruana Galizia Di' la verità anche se la tua voce trema.
Daphne Caruana Galizia (Sliema 26 agosto 1964 - Bidnija, 16 ottobre 2017) archeologa, sposata con Peter Caruana Galizia, madre di tre figli, è stata una giornalista e blogger maltese. Impegnata in numerose inchieste e attiva contro la corruzione, è stata assassinata in un attentato dinamitardo.
“Ci sono corrotti ovunque si guardi, la situazione è disperata”: l’ultimo post di Daphne Caruana Galizia su Running Commentary si chiude così, alle 14.35 del 16 ottobre 2017. Pochi minuti dopo la Peugeot 108, su cui Daphne si sta allontanando da casa, salta in aria e quella frase diventa un testamento involontario, consegnato ai lettori del suo blog. Daphne ha pagato con la vita trent’anni di giornalismo investigativo in cui ha denunciato i lati più oscuri di Malta, dalla corruzione dei suoi politici al narcotraffico e al riciclaggio di denaro sporco, dall’influenza del regime azero sulla politica locale al ruolo di Malta nello scandalo dei Panama Papers e al sistema della vendita della cittadinanza maltese che vale il 2,5% del PIL dell’isola.
“Quando un giornalista viene ucciso ne soffre tutta la società” ha scritto Margaret Atwood. E questo è tanto più vero se accade nel silenzio assordante della giustizia. Fino a quando anche un solo giornalista perderà la vita per aver raccontato la verità, le ultime parole di Daphne rimarranno un monito doloroso tra i fiori negati del suo memoriale.
Chi era Daphne Caruana Galizia, video di Roberto Saviano.
 Disponibili su Bibliotu:
Di' la verità anche se la tua voce trema (Munizioni Bompiani 2018), il libro a cui Daphne stava lavorando prima che il tritolo la uccidesse.
"Queste pagine raccolgono gli scritti che hanno condannato a morte Daphne Caruana Galizia dagli esordi su carta fino all’ultimo post sul suo blog. Le parole di Daphne raccontano il tenace lavoro di denuncia del più grande sistema di riciclaggio che il mondo conosca, le prove della corruzione, la solitudine, il coraggio di una donna minacciata, colpita negli affetti familiari usati come bersaglio, ma capace di tenere testa a un potere che nasconde miliardi di euro. La passione per la verità di D la rende simbolo di tulle le voci libere messe a tacere per aver esercitato il diritto alla parola resistente" (dalla prefazione di Roberto Saviano). 
L'isola assassina: la sfida di Daphne al cuore corrotto dell'Europa di Carlo Bonini (Feltrinelli 2018). Il giornalista e scrittore Carlo Bonini si mette sulle tracce delle indagini di Daphne per riprendere le fila della coraggiosa inchiesta internazionale di cui ha fatto parte, il "Daphne Project", che ha rivelato il centro di un inquietante sistema di elusione fiscale, corruzione e crimine organizzato. 
 
Clicca in basso per leggere i consigli di lettura delle domeniche precedenti:
  1. VOX di Christina Dalcher
  2. I Vagabondi di Olga Tokarczuk
Fa parte di

Appuntamenti digitali oltre il Maggio dei Libri