biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

mercoledì
3
giugno
martedì
9
giugno

Incollati alla poltrona

3 - 9 giugno 2020

La rubrica del mercoledì

Gentili lettori, eccoci a un nuovo appuntamento con la rubrica Incollati alla poltrona. Questa volta vogliamo suggerirvi alcuni autori del cosiddetto "giallo classico", il cui periodo d'oro va all'incirca dal 1920, anno della pubblicazione del primo romanzo di Agatha Christie Poirot a Styles Court, al 1940. Molti scrittori rappresentativi di questo genere si sono ispirati, per i protagonisti delle loro storie, a Sherlock Holmes, l'investigatore creato da Conan DoyleAgatha Christie per Poirot e Miss Marple, S.S. Van Dine per Philo Vance, Rex Stout per Nero Wolfe, Edgar Wallace per Mr J.G. Reeder ed altri ancora. Anche i loro personaggi fanno ricorso al metodo deduttivo, partendo dall'osservazione della scena del crimine per risalire all'identità dell'assassino.

Come Holmes, sono benestanti, se non aristocratici, inseriti in scenari altolocati e raffinati, e indagano non per mestiere ma per pura vanità intellettuale, per curiosità, per il semplice piacere di risolvere un enigma. Li accomuna la  fiducia nelle capacità della logica, della ragione, del progresso tecnologico e scientifico dell’uomo. Le loro indagini portano  all'unica soluzione possibile, attraverso l'esame dei segni e delle tracce lasciate nel luogo del delitto, un'analisi che conduce senza possibilità di errore alla verità. Nel giallo dell'epoca classica, l'inevitabilità della scoperta (e la conseguente punizione) del colpevole sottolinea il trionfo della giustizia, il ristabilimento delle regole, il ripristino dell'ordine sociale e morale, violato dal delitto. Per questi motivi gli investigatori "deduttivi" possono essere tutti considerati figli del positivismo ottocentesco e dell'incondizionata fiducia nelle capacità della logica, della ragione, della scienza, propria di quell'epoca.

Questo genere letterario è stato chiamato in Italia "giallo", perché questo era il colore delle copertine dei primi romanzi pubblicati da Mondadori a partire dal 1929. Tali pubblicazioni, influenzate dalla scuola americana Hard boiled,  furono messe fuori legge nel periodo del regime fascista, ma divennero popolari dopo la guerra.  

Ed ecco alcuni titoli selezionati per voi, ma su Bibliotu l'offerta è assai più ampia: 

 

Dorothy L. Sayers
Lord Wimsey e il mistero del Bellona Club
Edgar Wallace
 
 

Vi aspettiamo la prossima settimana con i romanzi Hard boiled ... a presto e buona lettura.

 

Per leggere le rubriche delle settimane precedenti, clicca in basso:

  1. Edgar Alla Poe
  2. Arthur Conan Doyle
  3. Agatha Christie
Fa parte di

Appuntamenti digitali oltre il Maggio dei Libri