biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

I commenti più recenti

  • Sicilian comedi

    Cappellani, Ottavio

    • 21-10-2018
      Betty si sposa e e lascia il marito all'indomani della prima notte di nozze (non consumata), incontra per caso Leonard a cui racconta quello che gli è capitato e che viene scambiato per il suo amante. Fin qui tutto bene, solo che Betty è figlia di una famiglia mafiosa e il marito è il rampollo di un'altra famiglia ancora, famiglie in lotta per un traffico di petrolio giunti a tregua proprio grazie al matrimonio; mentre Leonard è un regista che gira film orrendi il cui unico obiettivo è di riciclare il denaro sporco proveniente dagli USA frutto dei traffici di, manco a dirlo, un'altra potente famiglia mafiosa. Da qui parte un delirio di intrighi, ammazzamenti, trasferimenti, travestimenti il cui obiettivo è soprattutto quello di scongiurare una guerra di mafia che potrebbe trascinare tutti verso l'apocalisse. Che forse era pure meglio... ma alla fine tutto si sistema più o meno. Non c'è dubbio che Cappellani sappia scrivere e infatti scrive un romanzo davvero buono, ma il modo in cui fa ridere è quasi scandaloso perché il mondo che descrive è orribile e schifoso. Nessuno si salva dalla mafia, sono tutti collusi, complici, compiacenti. Senza scrupoli, senza rimorsi, senza coscienza e viene da dire senza nessuna bellezza.
  • Il bottone di Puškin

    Vitale, Serena

    • 20-10-2018
      Com'e andata veramente
      Documentato. Molto interessante. Scritto magnificamente. In una parola bellissimo. ...poi arrivo' Serena Vitale per parlarci di Majakovskij (Il defunto odiava i pettegolezzi, altro libro splendido) e. di Puskin. Ma chi e' costei? Datele un premio per favore! P.S. Se non amate la letteratura russa, o anche solo un po' la Russia, e non siete interessati alla storia della tragica fine di Puskin non addentratevi. Onestamente la lettura potrebbe diventare faticosa. Viceversa buttatevi senza paracadute perche' la nostra Serena e' un'autentica fuoriclasse. Arturo Bandini
  • Darker

    James, E.L.

    • 20-10-2018 Barbara Peti surreale
      Diciamo che anche vista dal punto di Grey questa storia sembra surreale... una coppia che passa tutto il tempo a fare sesso non e' reale neanche un po!!! molto intricata la visione delle cose da parte di un uomo che ha costruito un impero e che pero' ha dei comportamenti ed atteggiamenti assurdamente infantili. Donne assolutamente disturbate che sembra che siano incollate a questo personaggio ambiguo che in fondo ha appena 30 anni... mah... niente da leggere e niente da commentare... un libro abbastanza vuoto.
  • Olive Kitteridge

    Strout, Elizabeth

    • 20-10-2018
      Premio Pulitzer del 2009
      Perdersi tra i personaggi del libro che vivono nella provincia americana e che in un modo o nell’altro sono legate all’austera insegnante. Certi episodi sono un po’ slegati, ma lo stile è super.
  • A 15 anni sei troppo vecchio

    Zusak Markus

    • 18-10-2018
      Non mi è piaciuto
  • Un amore esemplare

    Pennac, Daniel

    • 18-10-2018
      Un amore tutto da leggere
      La storia di un grande amore, scritta con amore da Pennac e disegnata con mano leggera, divertita e appassionata da Florence Cestac. I libri e l'amore (questo libro e' piacevolmente pieno zuppo d'amore) per la lettura sono il motivo dominante della vita di Jean e Germaine, i due protagonisti. Una storia bellissima, storia vera sostiene Pennac, che merita la nostra simpatia e, forse, diciamolo sommessamente, un pizzico d'invidia. Ci vien voglia, leggendo questo libro delizioso, di lasciar perdere l'idea di cambiare auto o di allargare il salone e, invece, recuperare tutti i libri che abbiamo accumulato sul comodino, prendersi un plaid (d'inverno é meglio, la donna é tutta piu' segreta e sola...), e, insieme a chi amate, passare almeno un weekend staccando i contatti. Sicuramente è un libro da consigliare o regalare a chi ama i libri, non necessariamente i fumetti. Arturo Bandini
  • Hotel Grande A

    Kuyper, Sjoerd

    • 18-10-2018 Un libro importante per gli adolescenti
      Un libro è paziente, accoglie la curiosità del lettore, stordisce con quel profumo di carta vergine appena sfogliata e attende, una pagina dopo l’altra, che si prenda parte della storia per farla propria. Ci sono le eccezioni, però, come Hotel Grande A di Sjoerd Kuyper, che non concede molto tempo per acclimatarsi, anzi, ti catapulta in una famiglia di quattro fratelli con un importante lutto alle spalle, la morte della mamma per una grave malattia. La tentazione immediata è di chiudere il libro, i “bambini” di 13 anni non possono rattristarsi a leggere un libro che inizia così. Credetemi, bisogna provare a superare gli ostacoli anche a 13 anni, anche quando un libro inizia con un dolore forte, perché, forse, proprio da quello s’inizia a crescere. E’ un libro di grande emozione e anche molto divertente, senza la pretesa di voler a tutti i costi insegnare qualcosa, ma con il risultato riuscitissimo di scuotere i sentimenti personali.
  • Villa Adriana : la costruzione e il mito da Adriano a Louis I. Kahn

    MacDonald, William L.

    • 18-10-2018
      ottimo ausilio di studio
      molto dettagliato e con riferimenti incrociati anche ad altre costruzioni coeve. davvero utile per uno studio scientifico del luogo.
  • Una storia vera

    Lucianus

    • 18-10-2018
      Fantascienza preistorica
      Si si! È fantascienza, fantascienza ai tempi dell'antichità classica. Si dice sia il primo libro del suo genere. Non delude, peccato non vi sia il seguito :)
  • Elogio della follia : per contrapporsi alla demenza del mondo

    Erasmus, Desiderius

    • 18-10-2018
      Elogio dell'umanità
      Poetico, sarcastico, tagliente, illuminante. Attraverso un linguaggio poetico e prosaico le parole in questo libro si susseguono come note in uno spartito, innescando stimoli all'immaginazione su come sarebbe stato inventarsi una sinfonia o dipingerla su tela. Questo libro è un potente inno alle arti, a tutte le arti e alla scienza, e alla risata, nonché antidoto agli stereotipi ed esercizio all'intelligenza. Nient'altro da aggiungere, a parte che smuove fisicamente ad attivarsi. magico.
  • Storie ribelli

    Sepúlveda, Luis

    • 18-10-2018
      appassionante
      una vita spesa rimanendo fedeli e coerenti alle proprie idee
  • A qualcuno piace caldo Videoregistazione

    • 18-10-2018
      divertente
      molto divertente
  • E chi l'ha detto che per essere belle bisogna soffrire? : tutta la verità su brufoli, creme e diete

    Cooke, Kaz

    • 17-10-2018
      Mi piace.
      Un libro leggero che ti insegna ad amare te stessa💜
  • Il disegno

    Bussagli, Marco

    • 17-10-2018
      Il di-segno
      la presentazione di ogni periodo storico è in ordine cronologico . E questo è interessante da conoscere oltre ad essere chiaro perche accompagnato da esempi di opere,annotazioni storiche e i materiali usati. Si possono prendere spunti ottimi . Poi ci sono altri temi come il ritratto, il paesaggio, la natura morta, il nudo un po troppo generalizzati per il tipo di approccio che usa il libro. Ma giusto comunque e buono per farsi un idea generale sul disegno. Grazie
  • Bestemmia : tutte le poesie

    Pasolini, Pier Paolo

    • 17-10-2018
      Raccolta fondamentale
      Raccolta fondamentale comprendente l'intera opera poetica di Pasolini, da 'Transumanar e organizzar' fino a 'L' Usignolo della Chiesa Cattolica'. Da leggere assolutamente.