biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

martedì
18
gennaio

Lo spettatore critico

18 gennaio 2022 ore 18.00

Presentazione libro

Nicola Chiaromonte è stato una delle figure di spicco tra gli intellettuali del Novecento. Amico e corrispondente di illustri personaggi come Ignazio Silone, Hannah Arendt e Albert Camus, combatté tra l'altro contro le armate franchiste in Spagna sotto la guida di André Malraux. Nel Dopoguerra sviluppò un proprio pensiero anticomunista di matrice utopica e partecipò sempre al dibattito culturale e politico collaborando con le principali testate italiane e straniere. Questo Meridiano a cura di Raffaele Manica illumina con acume critico la sua avventura intellettuale, offrendone un ritratto inedito, e ripropone per intero il corpus delle sue opere, i suoi saggi, i diari e i taccuini, oltre ai due soli libri pubblicati in vita dall'autore, "La situazione drammatica" (1960) e "Credere e non credere" (1971), avvalendosi del lavoro di risistemazione postuma compiuto da Miriam Chiaromonte.

Appuntamento martedì 18 gennaio 2022 alle ore 18 presso la Casa delle Letterature con Lo spettatore critico. Politica, filosofia, letteratura di Nicola Chiaromonte, Mondadori 2021 con il curatore Raffaele Manica, Alessandro Piperno e Emanuele Trevi.

L'incontro è realizzato in collaborazione con la libreria Altroquando - Otherwise. 

Raffaele Manica (Latina, 1958) è un saggista e critico letterario italiano. Insegna Letteratura Italiana presso l'Università Tor Vergata. Ha scritto libri e saggi sul Cinquecento, Preliminari sull'Orlando Furioso (Bulzoni Editore 1983) e Il critico e il furore. Un mito platonico per i trattatisti del Cinquecento (Quattroventi 1988) e sul Novecento, Discorsi interminabili (Altri Termini 1987). Collabora a varie riviste, quali «Paragone», «La rivista dei libri», «Il Mattino», ed è direttore di «Nuovi Argomenti».

Alessandro Piperno (Roma, 1972) insegna letteratura francese a Tor Vergata, è curatore della collana «I Meridiani» e collabora con «Il Corriere della Sera». Ha pubblicato per Mondadori il suo primo romanzo Con le peggiori intenzioni (2005), vincitore del premio Campiello Opera prima e Persecuzione (2010), che in Francia ha vinto il Prix du meilleur livre étranger. Insieme a Inseparabili (premio Strega 2012), il volume dà vita al dittico dal titolo Il fuoco amico dei ricordi. Nel 2016 è uscito Dove la storia finisce e, nel 2021, Di chi è la colpa.

Emanuele Trevi, critico e premiato scrittore, ha tradotto e curato edizioni di classici italiani e francesi. Tra le sue collaborazioni il «Manifesto» e la trasmissione radiofonica Lucifero di Radio Tre, con una sezione dedicata alla poesia. Redattore di «Nuovi Argomenti», ha fatto parte della giuria del premio Calvino nel 2001, e del premio Alice 2002. È stato editor per Fazi e ha collaborato con la casa editrice Quiritta. Tra le sue pubblicazioni: Istruzioni per l'uso del lupo (Castelvecchi 1994), Musica distante (Mondadori 1997), Qualcosa di scritto (Ponte delle Grazie 2012),  Figuracce (Einaudi 2014), Il popolo di legno (Einaudi Stile Libero 2015), Sogni e favole (Ponte alle Grazie 2019), Viaggi iniziatici (UTET 2021) e Due vite (Neri Pozza 2021) vincitore del Premio Strega nel 2021.

Si ricorda che per l’accesso occorre esibire il Green Pass.

 Per partecipare è necessario prenotarsi a casadelleletterature@bibliotechediroma.it.