biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Biblioteche senza barriere con il Libro Parlato

dal 3 aprile 2019

Le biblioteche di Roma sono orgogliose di offrire un nuovo servizio nel segno dell'inclusione e dell'accessibilità alla lettura, aderendo al progetto del CILP (Centro  Internazionale del Libro Parlato), con lo scopo di fornire ai non vedenti e a tutti coloro che hanno dei problemi visivi e cognitivi la possibilità di accostarsi alla lettura e allo studio.

Il CILP nasce a Feltre (BL) nel 1983 con questo intento. Esso dispone di un catalogo di oltre 12.000 audiolibri, racchiude opere di narrativa, saggistica, ma anche di studio e manuali universitari.
Un'attenzione particolare è rivolta alle richieste da parte degli Utenti di trasformazione in audiolibro, non solo dei best sellers e delle novità librarie del momento, ma anche di  testi di studio, compresi quelli in lingua straniera.
Tutti i testi sono letti da volontari che vengono selezionati da una commissione che valuta sia la dizione, che la qualità della registrazione.
Oltre agli audiolibri sono registrate anche numerose  audioriviste, mensili e settimanali che possono essere spedite tramite posta oppure scaricate dal sito.
All'interno del Centro Internazionale del Libro Parlato ha sede anche una stamperia braille per la realizzazione di testi dedicati ai non vedenti, vengono realizzati ogni anno numerosi libri in braille, in formato elettronico, mappe tattili e disegni in rilievo.
Di recente è stato avviato anche il settore dedicato all'elaborazione dei testi a caratteri maggiorati per gli ipovedenti. 

Questo servizio va ad aggiungersi a quelli già presenti, dedicati alle persone diversamente abili, in 34 Biblioteche sulle 38 facenti parte del Sistema. In molte di esse, infatti, sono consultabili libri a grandi caratteri che hanno l'obiettivo di rendere agevole la fruizione e la leggibilità di opere letterarie utilizzando caratteri di grandezza superiore alla media (minimo di corpo 16) ed altri accorgimenti come font adeguati ad alta leggibilità.

Gli utenti potranno dunque accedere a questo patrimonio attraverso la pagina del Bibliotu dedicata alle biblioteche accessibili, con il link al Centro internazionale del Libro Parlato.