biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Una cosa divertente che non farò mai più

Wallace, David Foster

Minimum fax - 2017

Valuta questo titolo
A un giovane scrittore viene commissionato il reportage di una settimana in crociera extralusso nei Caraibi. Lo scrittore è David Foster Wallace e la permanenza sulla "meganave" si trasforma in un'esilarante cronaca, ma anche in un acido ritratto dell'americano in vacanza, delle sue abitudini ottuse, della sua eleganza pacchiana e - naturalmente - della sua ricerca di un forzato e artificiale relax. La critica pungente, e insieme scanzonata, di questi "cittadini americani adulti e ricchi" è accompagnata da una sferzante ironia e da uno stile pirotecnico e piacevolmente dispersivo che confermano il talento di un autore, come è stato detto, "capace di scrivere veramente di qualsiasi cosa".
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 13/05/2022
      

    Crociera extra-lusso

    Il libro nasce dal reportage su una crociera extra-lusso 7NC (7 notti ai Caraibi) di cui la rivista Harper's incarica l'Autore. Le esperienze e le impressioni di viaggio si concretizzano in un libro dove è protagonista assoluto il suo sguardo (auto)ironico, distaccato, a volte caustico e spietato sul gregge dei "nadiriti", ovvero i passeggeri della Nadir che vivono la vacanza quasi fossero in un mondo e in un tempo a parte. Si tratta di una settimana di puro relax in cui non si farà ASSOLUTAMENTE NIENTE! (così promette la pubblicità della brochure). Alcune pagine rappresentano quadretti irresistibili come il vero e proprio psicodramma che si consuma con un facchino il quale contende allo scrittore il trasporto di una sacca ("secondo la regola non scritta: UN CLIENTE non deve mai portare bagagli") oppure quelle in cui, ormeggiata accanto alla Nadir un'altra nave extra-lusso, la Dreamwards, i passeggeri si sorprendono a guardarsi "per vedere se reggiamo il confronto". Molte le note a piè di pagina brevi, lunghe e lunghissime che non sono affatto elementi a margine, ma divengono parte integrante del testo, nello stile tipico di Wallace.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato