biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Polvere e sangue

Freeman, Brian

Piemme - 2010

Valuta questo titolo
Quella notte d'estate, l'aria sembrava trattenere il respiro. Tutto era immobile, come in attesa del temporale che di lì a poco si sarebbe abbattuto sui boschi e sul lago. Come se anche il mondo circostante si preparasse all'inevitabile, alla tragedia che avrebbe cancellato un'esistenza e, con lei, la spensieratezza dell'adolescenza. Una notte in cui nel fango si sarebbero mescolati dolore e desiderio, sangue e sudore. Quel 4 luglio del 1977, Laura Starr fu picchiata a morte con una mazza da baseball. Forse non sarebbe successo se Laura avesse dato più peso alle lettere anonime, piene di minacce oscene, che riceveva da più di due mesi. Forse sua sorella Cindy avrebbe potuto proteggerla, se non l'avesse lasciata sola per appartarsi con il fidanzato, Jonathan Stride. E forse il caso sarebbe stato risolto se quest'ultimo, all'epoca diciassettenne, non si fosse lasciato sfuggire il principale indiziato, con il quale si era ritrovato faccia a faccia. Invece la morte di Laura è rimasta un mistero [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Chi ha letto questo ha letto anche...
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • Dario Tramacere

    08/04/2021
      

    Il passato davanti a sé

    Non è la prima volta che il tenente Stride deve affrontare e risolvere un caso che affonda le proprie radici in un passato lontano. Questa volta, però, il passato bussa direttamente alla sua porta, quando una donna mai conosciuta in precedenza di nome Tish Verdure si presenta dicendo di essere stata la migliore amica di Laura, sorella dell’ex moglie di Jonathan, e di voler scrivere un libro sul suo assassinio. Un episodio che ha segnato la vita di tutti i protagonisti di questo racconto ma soprattutto il destino di Jonathan, che proprio quella notte, inconsapevolmente, cominciò il cammino che la ha portato ad essere un poliziotto e, addirittura, il capo della polizia di Duluth. Ha inzio, così, l’indagine di Tish e quella di Jonatan, deciso a sua volta a riaprire il caso. Ma se Jonathan ha soltanto voglia di chiudere i conti con le ferite di un passato accantonato ma mai accettato, Tish è portatrice di segreti che riguardano non solo Laura, ma anche Cindy (la defunta moglie di Stride) e soprattutto sé stessa. In un mirabile crescendo di tensione e aspettative, Feeman ci conduce per mano in una girandola di sospetti e apparenti certezze, sino alla sorprendente verità; anzi, alle sorprendenti verità, perché, come di consueto, i suoi romanzi finiscono solo quando anche l’ultimo granello di sabbia è stato rimosso dagli ingranaggi dell’inchiesta per essere finalmente affidato alla «consolante» clessidra del tempo.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato