biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Oriente e Occidente : massa e individuo

Rampini, Federico

Einaudi - 2020

Valuta questo titolo
Un nomade globale, che vive tra Asia e America, sonda le radici culturali del binomio Oriente-Occidente. Accompagnandoci in un viaggio nella storia indispensabile per capire l'oggi con tutte le sue contraddizioni. E anche per interpretare le diverse risposte di fronte all'emergenza coronavirus. È dai tempi di Alessandro Magno che l'incontro-scontro fra Est e Ovest ispira la nostra visione del mondo. «Noi» siamo concentrati sui valori e sui diritti del singolo, «loro» abitano un universo comunitario. Il dispotismo orientale, teorizzato da Marx e da altri pensatori dell'Ottocento, lo ritroviamo al multiplo nelle sue reincarnazioni contemporanee, da Erdogan a Xi Jinping. C'è poi il «loro» spiritualismo contro il «nostro» materialismo: un mito che si complica sempre più nella modernità. Siamo passati attraverso le fasi dell'emulazione, talvolta dell'omologazione, del rifiuto, della rincorsa e del sorpasso, della riscoperta delle radici.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Forse ti può interessare
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 0 / 1 utenti hanno trovato utile questo commento
    15/06/2021   

    Libro molto interessante, ben scritto, spazia dalla storia alla religione alla filosofia senza essere superficiale. Si sente in Rampini non l'intellettuale libresco (anche basta!) ma il moderno viaggiatore multitasking, legge, viaggia, fa yoga, è capace di rimandi e riferimenti interessanti e coerenti. Insomma alla fine la pandemia porterà a stravolgimenti epocali sulla collocazione di Oriente e Occidente? Dopo averci (noi bianchi occidentali) osservati, spiati, copiati per almeno tutto il XX secolo, riuscirà l'Oriente, o per meglio dire la Cina di Xi, a prevalere a livello globale? Non è detto ci dice Rampini.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 0 / 2 utenti hanno trovato utile questo commento
    14/06/2021
      

    Titolo fuorviante

    Pensavo di trovare un saggio sociologico (massa e individuo) mentre praticamente tutto il libro è incentrato sulla religione e la storia. Rampini poi si rileva ancora una volta fazioso pro oriente, solo perché lui ci ha abitato per un po' di tempo. Prese di posizione che si potevano evitare se si voleva essere neutrali. Invece è un continuo panegirico orientale, fra l'altro relegando l'oriente alla sola cina e poco più quando l'oriente è molto molto più vasto. Rampini è un radical chic, autoreferenziale all'ennesima potenza (io ho fatto, io ho scritto, io sono stato - e sti cazzi aggiungo io). Rampini poi si supera quando definisce Yersinia Pestis (l'agente eziologico della peste) un virus! Libro sconclusionato, deludente, una vera perdita di tempo.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 4 / 5 utenti hanno trovato utile questo commento
    18/04/2021
      

    C'è stata la necessità...

    ...di aggiungere una stella nella classificazione degli alberghi. Evidentemente 5 non bastavano più. Ecco. Questo libro merita, per me, sei stelle. Non c'è soltanto un'analisi lucida della situazione geopolitica del mondo. Non c'è soltanto "conoscere" i fatti. C'è la volontà di scriverli, elencarli, commentarli per farli conoscere. Non tutto è condivisibile. I giudici vengono nominati dalla politica anche negli Usa per esempio. E' un libro che ci fa capire come mai l'Occidente ha vinto nei confronti dell'Oriente. Ha conquistato il mondo intero imponendo la sua cultura e impossessandosi di immense ricchezze. Probabilmente questo libro ci fa capire come mai l'Occidente perderà la sfida secolare con l'Oriente. Un piccolo enorme esempio. La Pandemia. Covid 19. La reazione sociale, tecnologica, industriale e se vogliamo anche militare dell'Oriente. Il collettivo al posto dell'individuo. La reazione dell'Occidente. Ecco. I fatti sono davanti a tutti. C'è chi ha reagito in maniera possente stabilendo regole di comportamenti. Seguiti da tutti. L'industria che riesce a scoprire e a produrre 9 tipi di vaccini diverse. E che sta dando, anche gratis, a mezzo mondo. E c'è chi si chiude nel proprio guscio e produce per se e lascia libera l'industria a vendere al migliore offerente. L'individuo al posto del collettivo. Che Mondo sarà quello che tra dieci, venti anni dovrà giudicare quanto è successo.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato