biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Oltre le passioni tristi : dalla solitudine contemporanea alla creazione condivisa

Benasayag, Miguel

Feltrinelli Editore - 2016

Valuta questo titolo
Miguel Benasayag riprende la celebre diagnosi formulata dodici anni fa con "L'epoca delle passioni tristi". La approfondisce, la radicalizza, ma ne fa anche un osservatorio da cui guardare al futuro con forza e speranze inedite. Benasayag descrive un paesaggio sociale devastato dal neoliberismo, dominato dall'individualismo sfrenato, dal mito della prestazione illimitata, dalla competizione senza quartiere. Tutto questo, ci spiega, si traduce in un profondo dolore individuale e in una radicale impotenza collettiva. Siamo vittime di questo malessere, e allo stesso tempo non ce ne rendiamo conto. Un intero mondo costruisce sistematicamente la nostra solitudine, e noi scambiamo questa violenta espropriazione per una perenne inadeguatezza individuale. Di fronte a questo panorama, da un lato Benasayag denuncia la collusione di tutti quei saperi che dovrebbero aiutarci ad affrontare questo oceano di sofferenza individuale e collettiva. Dall'altro lato, Benasayag ci insegna a leggere in filigrana questo scenario di distruzione per valorizzarne le potenzialità inespresse [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 09/11/2018   

    verso la creazione condivisa

    Chi ha apprezzato il Miguel Benasayag de "L'epoca delle passioni tristi" non dovrebbe farsi sfuggire "Oltre le passioni tristi" scritto nel 2015 e finalmente in economica Feltrinelli. Il crinale su cui Benasayag vive la sua vertigine pensatore è quello tra politica e terapia. Benasayag è stato allievo di David Cooper in Argentina prima della dittatura. Arrestato è stato torturato e tenuto in prigione per diversi anni. E' riuscito a riparare in Francia dove da molti anni lavora come psicanalista ed esperto dello sviluppo. Queste vicende personali devono aver contribuito a modellare quel portentoso acume storico/sociale con cui riesce a scandagliare le nuove forme del disagio. Il paziente che si rivolge ai servizi di terapia privati ha cambiato pelle negli ultimi decenni. Non cerca più spiegazioni storiche per i suoi drammi personali, non vuole trovare nel passato la chiave per liberarsi dalle sue ombre. Di solito, oggi, vuole soltanto riparare un guasto, risolvere rapidamente un problema: una fobia, un'insonnia, un malfunzionamento sessuale. E non sembra disposto, per questo, a prendere in esame la propria storia, la propria vicenda personale. Benasajag nota come questa visione "modulare" di se stessi sia nella maggior parte dei casi legata al bisogno di essere competitivi in ambito lavorativo. I casi clinici presentati dall'autore sono, questo senso, davvero emblematici. Più interessante ancora è il modello terapeutico che Benasayag presenta nelle pagine conclusive del libro.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato