biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Middle England

Coe, Jonathan

Feltrinelli Editore - 2018

Valuta questo titolo
Tornano alcuni personaggi de "La banda dei brocchi" e di "Circolo chiuso": Benjamin e Lois Trotter e i loro amici, che ritroviamo qui ormai alle prese con le grane dell'età che avanza. Ma l'attenzione del nuovo tragicomico romanzo si concentra sui membri più giovani della famiglia Trotter, come la figlia di Lois, Sophie, ricercatrice universitaria idealista, che dopo un matrimonio poco probabile fatica a rimanere fedele al marito, soprattutto da quando le rispettive idee politiche si sono fatte sempre più distanti. Intanto la nazione sfrigola e questioni come il nazionalismo, l'austerità, il politicamente corretto e l'identità politica incendiano il dibattito e gli animi.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 2 / 3 utenti hanno trovato utile questo commento
    04/05/2021
      

    La storia della Brexit in un romanzo

    Sarà perchè la Banda dei Brocchi e Circolo Chiuso sono tra i romanzi che amo di più, ma questo ultimo lavoro di Coe, che fa da seguito a questi, l'ho letto tutto d'un fiato. Le vicende della famiglia Trotter continuano ad intrecciarsi con gli eventi storici dell'Inghilterra, eventi che in questo caso abbiamo vissuto da poco. I nuovi personaggi sono molti e ad ognuno è attribuita una visione diversa sulla realtà contemporanea, indicando che anche riguardo a tematiche su cui sembra esserci una polarizzazione delle opinioni i punti di vista possono essere molteplici e sfaccettati. Come sempre Coe riesce quindi ad offrire una visione ampia e dettagliata sul contesto in cui ambienta il suo romanzo, senza essere eccessivamente didascalico. Infatti, attraverso una fine caratterizzazione psicologica dei personaggi riesce a far appassionare il lettore alle loro vite, facendolo calare nella realtà descritta.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 1 / 1 utenti hanno trovato utile questo commento
    01/12/2020   

    Delusione

    Forse è perchè ho cominciato dall'ultimo libro che riesuma i personaggi della Banda dei Brocchi, ma ho trovato questo libro lento e un po' forzato nella scrittura. Peccato, Coe è comunque apprezzabile, ma mi riposo un po' dai suoi libri.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 7 / 8 utenti hanno trovato utile questo commento
    28/01/2020
      

    Un piccolo capolavoro

    Con Middle England Jonathan Coe rischia davvero di superare sè stesso. In quello che è stato votato miglior libro europeo dell’anno, lo scrittore inglese ci spiega come si sia potuti arrivati alla Brexit attraverso un romanzo fiume che affianca ai protagonisti dei suoi primi romanzi , i Trotter, nuovi personaggi. Anche se non avete letto La banda dei brocchi e Circolo chiuso vi innamorerete a prima vista di questo libro, atto conclusivo di una magnifica trilogia. Un “come eravamo” lucido e amarissimo tra ironia e disincanto, rimpianti e caute speranze nel futuro. Bellissimo e graffiante.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 8 / 8 utenti hanno trovato utile questo commento
    13/01/2020
      

    UN PIACEVOLE SEGUITO

    Dopo Circolo chiuso e La banda dei brocchi tornano le avventure di Benjamin e compagni attraverso la storia delle loro vite e della Gran Bretagna. Li ritroviamo a volte cambiati molto o poco, in un panorama in cui una delle tematiche attuali è la Brexit. Non saprei dire cosa mi abbia appassionato di più, le vicende dei nostri ormai vecchi amici -un po' invecchiati- o le vicende politiche, che, come nei precedenti romanzi, si intrecciano sapientemente alle storie private. So per certo che Coe è un grande affabulatore, diverte e appassiona sempre.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 4 / 4 utenti hanno trovato utile questo commento
    03/10/2019   

    La Brexit in un romanzo

    E' un racconto piacevolissimo, nel quale si intrecciano le vicende di una famiglia e dei loro amici con l'arrivo del voto sulla Brexit, un mix tra la storia attuale e un romanzo. Singolari i caratteri dei protagonisti. Si è subito presi dalla narrazione che scorre tra le avventure personali e quelle della nazione in un periodo di mutazione com'è quello che porterà al referendum.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 10 / 10 utenti hanno trovato utile questo commento
    29/07/2019
      

    Jonathan Coe riesuma dal passato Benjamin e Lois Trotter e alcuni dei loro amici, per raccontare lo strano percorso che ha portato alla Brexit. Ambientato tra il 2010 e il 2018 attraverso le vicende (e le contraddizioni) dei personaggi Coe riesce a focalizzare gli aspetti privati e pubblici del fenomeno Brexit passando (e raccontando) attraverso le rivolte del 2011, le olimpiadi del 2012 fino appunto al referendum del 2016. Lo fa senza lanciarsi in considerazioni geopolitiche o sociologiche, ma semplicemente facendo parlare i suoi normalissimi (più o meno) personaggi e raccontandoci la loro vita. E' un puzzle quello che costruisce, fatto di tante tessere che rendono ancora più inquietante lo scenario in cui la Brexit e maturata e in cui si sta man mano concludendo. Sarebbe divertente avere un aggiornamento del libro ora che Boris Johnson è diventato primo ministro.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato