biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

L'ultima favola russa

Spufford, Francis

Bollati Boringhieri - 2013

Valuta questo titolo
È con un punto di vista originalissimo, che Francis Spufford racconta la storia dell'Unione Sovietica tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Una serie di personaggi veri e inventati si muovono sullo sfondo di vicende storiche ben documentate per darci il quadro generale di un periodo intricato, spesso falsato dalla propaganda politica: la corsa dell'"economia pianificata" in gara con quella americana per il primato di ricchezza e progresso. Il racconto comincia con un personaggio reale, Leonid Kantorovic, matematico geniale, premio Nobel per l'economia: è il 1938, il giovane Leonid è a Mosca, in tram, pensa a come ottimizzare la produzione di compensato e... a come comperarsi un paio di scarpe nuove. Un altro personaggio ben noto, Nikita Krusciov, sta sorvolando l'Atlantico con un Tupolev, diretto per la prima volta negli Stati Uniti, quando si accorge che c'è il rischio di un incidente diplomatico già all'aeroporto di Washington... E poi le storie, tragiche, comiche, tragicomiche, di Emil, [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 3 / 3 utenti hanno trovato utile questo commento
    11/01/2019
      

    Cos'è la Russia?

    Libro straordinario e imperdibile per chiunque ami la Russia e la sua cultura. Un'opera che non è un romanzo né un saggio, ma qualcosa a metà strada con i pregi dell'una e dell'altra forma. Spufford alterna ritratti di personaggi veramente esistiti (memorabile il capitolo iniziale su Leonid Kantorovic) a brevi racconti in cui personaggi fittizi, che ritornano n varie parti del libro, agiscono in un contesto storicamente definito. Si dispiegano così di fronte al lettore settant'anni di storia sovietica, che Spufford vede inseriti in una ben più ampia storia di promesse e favole di abbondanza ricorrenti nella storia russa, ma in cui non mancano riferimenti molto ben documentati alla specifica storia tecnologica ed economica dell'URSS e in particolare ai difetti congeniti dell'economia pianificata, di cui erroneamente si sperava una possibile riforma grazie all'apporto della cibernetica e dell'informatica. Imponente l'apparato bibliografico che costituisce la parte più preziosa del libro: ci si trova una mole notevole di articoli e libri italiani e stranieri (pubblicati in Italia oppure ancora inediti) per approfondire i temi scientifici, tecnologici, economici e politici affrontati nel libro.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato