biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Le sigarette del manager : Bacci Pagano indaga in val Polcevera : romanzo

Morchio, Bruno

narrativa - Garzanti - 2019

Valuta questo titolo
Un ingegnere che non è ingegnere, un manager che non è manager: chi è in realtà Oreste Mari, l'uomo sulle cui tracce si muove Bacci Pagano, inseguendo un vago odore di fumo e spinto da un'ossessione che lo induce a indagare senza la garanzia d'essere pagato? In una primavera piovosa, otto mesi dopo il crollo del ponte Morandi, il detective dei carruggi ripercorre avanti e indietro la valle del Polcevera e ne osserva le ferite, la bellezza e i gusci fossili d'un illustre passato che non c'è più. Nelle strade di quella periferia irriconoscibile sembra cercare il senso di quanto è accaduto negli ultimi trent'anni e l'uomo che sta cercando potrebbe forse fornire qualche risposta alle domande che lo assillano: Oreste Mari è nato in una famiglia operaia, ha rinnegato le sue origini facendo proprio il mito dei soldi facili degli anni Ottanta e ha finito per mettere la propria genialità al servizio della speculazione finanziaria e della criminalità. Distruttore e saccheggiatore di destini, lo definisce [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • Daniela Bertoglio

    16/09/2020
      

    Bacci Pagano indaga

    Dodicesima (o tredicesima? ho perso il conto) avventura per il detective privato genovese Bacci Pagano. Stavolta indaga su un personaggio figlio dei nostri tempi, un "manager" che si spaccia per ingegnere, che insegue guadagni facili e non proprio onesti, ma che è rimasto legato indissolubilmente alle sue origini e alla Val Polcevera, quella del Ponte Morandi, per capirci. Strano soggetto, che vive nel lusso più ostentato possibile, ma non porta un euro a casa, costringendo la moglie a fare la colf, frequenta lo stesso gruppo di amici dai tempi della scuola, ma si guarda bene dal confidarsi con loro. Ad un certo punto sparisce, nella maniera più banale (esce per comprare le sigarette, e non torna più a casa) e la moglie incarica Bacci di trovare il coniuge uccel di bosco, senza nemmeno potersi permettere la parcella del detective. Alla fine tutto finisce in Gloria, forse un po' troppo (per i miei gusti). Attendo la prossima avventura, ovviamente.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato