biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

La collina di Beulah

Hill, Reginald

Passigli - 2002

Valuta questo titolo
In un'afosa estate, gli abitanti di Bendale erano stati costretti a spostarsi in un nuovo insediamento per permettere la costruzione di un lago artificiale che avrebbe sommerso completamente il loro vecchio paese. Si erano portati dietro anche i loro morti, disseppelliti e inumati in un nuovo cimitero. Ma quattro dei vecchi abitanti non si erano trasferiti: tre bambine, scomparse, e Benny Lightfoot, il maggior sospettato della loro sparizione.
Quindici anni dopo, in una nuova estate afosa, un'altra bambina scompare, proprio mentre, a causa della siccità, riaffiorano nel lago le macerie del vecchio paese sommerso, facendo riemergere, assieme a loro, antichi odi e mai sopiti sospetti. Strani segni accompagnano gli eventi: appaiono sui muri del nuovo paese delle scritte, 'Benny è tornato!', ed il tema centrale dell'annuale festival musicale della vallata è costituito dai Canti dei bambini morti di Gustav Mahler.
È in questo misterioso e arcaico contesto che Andy Dalziel, che già [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Chi ha letto questo ha letto anche...
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 11/01/2018   

    OTTIMO

    E' il primo romanzo di R.Hill che leggo e mi ha affascinato. Spero anch'io che la biblioteca acquisti gli altri della stessa serie. Fabrizio
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 1 / 1 utenti hanno trovato utile questo commento
    23/09/2016
      

    Architettonico

    Reginald Hill scrive benissimo, purtroppo solo due dei suoi libri sono presenti in elenco ma entrambi sono godibilissimi e per nulla scontati, questo mi piace degli inglesi non sai mai come andranno avanti , spero se ne acquisteranno altri :-)
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato