biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Il Ghilgames : l'epopea del piu' noto personaggio della letteratura sumero-babilonese nell'ultima traduzione effettuata dall'originale cuneiforme delle dodici Tavole rinvenute nella Biblioteca del re Assurbanipal (7. secolo) a Ninive

Saporetti, Claudio

Simonelli - 2001

Valuta questo titolo
Nel Palazzo di Assurbanipal (VII secolo) a Ninive è stata ritrovata, tra migliaia di altri testi, l'ultima e più completa versione del poema di Ghilgames, contenuta in dodici tavole, punto di arrivo di svariati racconti isolati e anche di compilazioni più complesse, ora conosciute solo frammentariamente. Il testo, già frutto di numerosi ed approfonditi studi, è stato recentemente ripreso e ricostruito nella sua attuale forma ottimale dall' Assiriologo finlandese Simo Parpola. Il volume di Saporetti è basato fondamentalmente sul cuneiforme di questo testo, su cui è stata compilata una traduzione che, oltre ad essere l'ultima in ordine di tempo, è anche strettamente letterale, con lo scopo dichiarato di presentare il poema nella sua forma più autentica ed originale. Nel compilare questa basilare traduzione, accompagnata da commenti esplicativi, l'autore ha ovviamente tenuto presente i lavori precedenti, con cui tuttavia non sempre ha potuto concordare, come è destino per opere scritte su tavole di terracotta rovinate e lacunose [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Forse ti può interessare
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 11/10/2018
      

    Tuffo nel passato

    Il fatto che sia una storia, o meglio epopea scritta quasi 3000 anni fà è già motivo di interesse e per questo dovrebbe proporsi nelle antologie scolastiche, a testimonianza che questo libro potrebbe essere uno tra i primi a sancire il passaggio da una tradizione di trasmissione orale della cultura a quella scritta. La curiosità viene soddisfatta in pieno così come la fame culturale per l'antichità o per i racconti in generale. La possibilità di vedere come erano i caratteri originali con cui è stata scritta a quel tempo è un valore aggiunto al libro e la storia, o il mito, ne viene arricchito dalla fantasia che tali simboli suscitano, nonstante la storia sia già in sè cibo per l'immaginazione e la riflessione sul rapporto uomo e civiltà. molto bello.Tuffo nel passato!
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 2 / 2 utenti hanno trovato utile questo commento
    17/06/2018
      

    La saga per eccellenza

    Il volume contiene la versione dell'Epopea di Gilgames curata da uno dei maggiori assiriologi italiani. Il pregio dell'opera risiede sia nella traduzione, sia nella presenta di un apparato critico interessante e divulgativo (dunque rivolto al pubblico generalistico e non di soli esperti), sia ne la presentazione delle varie versioni del testo tramandate in differenti forme sino ai giorni nostri.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato