biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Epidemia colposa?

The Post Internazionale (tpi. it)

eBook - Piemme - 2020

epub protetto con DRM Adobe

Valuta questo titolo
Il 23 febbraio, due giorni dopo lo scoppio del primo focolaio di Codogno, il pronto soccorso di Alzano Lombardo, in Val Seriana, a due passi da Bergamo, viene chiuso per due casi di Covid-19 per poi essere inspiegabilmente riaperto qualche ora più tardi. In pochi giorni Alzano, insieme al vicino comune di Nembro, diventa il territorio con la più alta mortalità da Coronavirus al mondo. Perché l'ospedale non è stato chiuso? Perché non è stata istituita una zona rossa nei due comuni? Perché le aziende del territorio non hanno fermato la produzione?
L'inchiesta di "The Post Internazionale" (TPI.it) mostra le verità nascoste e le responsabilità dietro il focolaio che ha messo in ginocchio il paese.

The Post Internazionale (TPI.it) è un sito d'informazione indipendente fondato nel 2010, e oggi tra i più letti in Italia.
Autori dell'ebook: Francesca Nava, Giulio Gambino, Selvaggia Lucarelli, Veronica Di Benedetto Montaccini, Luca Telese, Marco Revelli. Con interventi di Stefano Mentana e Gessica Costanzo.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Links
  • Commenti
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 3 / 3 utenti hanno trovato utile questo commento
    30/06/2020
      

    Interessante inchiesta, da leggere!

    Questo libro-inchiesta è composto da una serie di articoli già pubblicati sul sito TPI.it a partire da fine febbraio 2020, sia inediti. Ripercorre l'incredibile epidemia di coronavirus che in Italia ha colpito maggiormente il Nord Italia, fino a far diventare la provincia di Bergamo la zona con la più alta percentuale di malati al mondo. Come hanno ricostruito magistralmente i giornalisti, questa epidemia sarebbe stata in gran parte evitabile se si fosse dato ascolto ai medici, che già a fine dicembre 2019 lamentavano strani casi di polmoniti; se si fosse chiuso l'ospedale di Alzano Lombardo, il secondo ospedale in Italia, dopo quello di Codogno, a diagnosticare casi di coronavirus e che inspiegabilmente è rimasto aperto al pubblico senza predisporre aree adatte ad accogliere gli infetti, aumentando a dismisura il contagio. Anche la Confindustria bergamasca ha le sue responsabilità: gli industriali hanno fatto non poche pressioni sui sindaci della valle per evitare una prima chiusura a febbraio, e così il virus è propagato a macchia d'olio. Non mancano le toccanti testimonianze dei medici di famiglia, che sono letteralmente andati in trincea senza mascherine o altri DPI forniti, ammalandosi e purtroppo, in alcuni casi, morendo.
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato