biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

giovedì
17
gennaio
giovedì
28
febbraio

Vite che ci stanno a cuore. Memoria genera futuro

17 gennaio - 28 febbraio 2019

Programma delle biblioteche. Giorno della Memoria 2019

Due mesi tra gennaio e febbraio, 100 appuntamenti  in 30 biblioteche e 50 scuole

Intervento di Paolo Fallai     foto conferenza stampa   programma delle biblioteche

Anche quest’anno Biblioteche di Roma partecipa a Memoria Genera Futuro, promosso da Roma Capitale  in occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria, data simbolo per non dimenticare il 27 gennaio 1945 quando furono abbattuti i cancelli di Auschwitz. L’Istituzione Biblioteche di Roma ha promosso e organizzato 100 appuntamenti tra gennaio e febbraio in 30 biblioteche e 50 scuole: incontri,  proiezioni, vetrine di libri, mostre, letture e laboratori per ragazzi.

"Qualcuno confonde la memoria col passato, dichiara Paolo Fallai, presidente delle Biblioteche di Roma. “Noi pensiamo che l'orrore vissuto in Europa pochi decenni fa, faccia ancora paura. Per questo non dimentichiamo l'Olocausto, gli stermini della guerra, le responsabilità del nazifascismo. Per questo consideriamo preziosa ogni Pietra d'inciampo che ci ricorda nomi, cognomi, vite che sono state strappate dalla furia razzista. Ognuno di quei nomi, ognuna di quelle vite ci sta a cuore. E difenderemo la loro memoria a tutti i costi.

Non lo facciamo guardandoci indietro. È il futuro quello che dobbiamo proteggere." 

Risalto alla giornata sarà dato alle Pietre d’Inciampo - tradizionali sampietrini dorati posti sui marciapiedi e sulle strade di fronte alle case di ebrei deportati -  al posizionamento delle  27 nuove Pietre e il ripristino di quelle trafugate il mese scorso, in via Madonna dei Monti, dedicate a 20 membri delle famiglie Di Consiglio e Di Castro.

 

Appuntamento dunque, con Memorie d'inciampo a Roma: la storia, le viteL’esperienza delle scuole il 31 gennaio alle ore 10 alla Casa della Memoria e della Storia con Ada Chiara Zevi e Paolo Fallai, a cura di IRSIFAR e Biblioteche di Roma.

E ancora il 24 gennaio ore 17.30 alla Europea, Io voglio vivere. Il diario di Éva Heyman, presentazione del libro (Giuntina, 2017), con la traduttrice del volume Andrea Renyi e la scrittrice Anna Coen, intervento videoregistrato dello storico Stefano Bottoni, Accademia Ungherese delle Scienze; il 25 gennaio ore 11 alla biblioteca Laurentina - centro culturale Elsa Morante, Il mio maestro Janusz Korczak , presentazione del libro di Belfer Itzchak (Gallucci, 2019); il 30 gennaio ore 10 alla biblioteca Collina della Pace, Passi nella Memoria, Giorno della Memoria per le scuole del VI Municipio in collaborazione con Assessorato alla Cultura del VI Municipio, Commissione Scuola VI Municipio, IC Casale del Finocchio ed Elisa Scala, Anpi VI Municipio, AdQ Collina della Pace. A seguire laboratorio con Museo Archeologia per Roma sulle Pietre d’Inciampo; sempre il  28 gennaio ore 17 a Villa Leopardi  (nella sala incontri dedicata a Ida Marcheria, deportata all’età di 14 anni, morta nel 2011), sarà presentato il libro  Notte  di Edgar Hilsenrath (Voland, 2018), con Daniela Di Sora e Paola Del Zoppo.

 

Fra le mostre si segnala, alla biblioteca Elsa Morante, dal 18 gennaio al 31 gennaio,  “Prendi la tua cartella e vattene da scuola. Le leggi razziali del 1938 commentate dai bambini della periferia di Roma”, a cura della Comunità di Sant'Egidio.

 

Fra le proiezioni si evidenzia il 23 gennaio ore 16, alla biblioteca Pier Paolo Pasolini, Storia e Memoria. Ideologia della razza e caduta del nazismo, Olympia, proiezione del film di Leni Rienfstahl (Germania, 1938, 217');

il 24 , 30 e 31 gennaio e 1 febbraio ore 9.30 alla Franco Basaglia, proiezione del film d’animazione La stella di Andra e Tati di Rosalba Vitellaro (Italia, 2018, 26’); il 25 gennaio ore 19 alla Vaccheria NardiNel nome di Antea. L'arte italiana al tempo della guerra. Proiezione del documentario di Massimo Martella (Istituto Luce 2018, 75’).

 

Il Giorno della memoria viene ricordato anche attraverso performance e laboratori musicali come quello a cura di Irsifar, alla Casa della Memoria il 24 gennaio ore 10 Le note tragiche del jazz. Dalla censura delle leggi razziali ai campi di concentramento;

il 26 gennaio ore 11.30 alla biblioteca Sandro Onofri, con Klezmer! Il mondo musicale ebraico: canzone yiddish, musica sefardita e jewish jazz a cura di Gabriele Coen e Francesco Poeti Duo.

Iniziative a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili

 

 

Il progetto fa parte di MEMORIA genera FUTURO, qui il programma degli appuntamenti coordinato da Roma Capitale in occasione del Giorno della Memoria 2019.

 

(OP  17/01/2018)

 

 

Appuntamenti    Espandi tutti gli appuntamenti

  • Vite che ci stanno a cuore. Memoria genera futuro (Biblioteca Sandro Onofri)

  • Mostra (Biblioteca Aldo Fabrizi)

  • Passi nella Memoria... Sulle Pietre d'Inciampo (Biblioteca Collina della Pace)