biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

giovedì

18

luglio

Teatro dell'Opera – Stagione 2023/2024

lunedì

27

novembre

domenica

22

settembre

Teatro dell'Opera – Stagione 2023/2024

27 novembre 2023 - 22 settembre 2024

Vantaggi BiblioCard per Biblioteche di Roma

Cogli l'occasione di partecipare ai concerti, spettacoli e balletti della stagione 2023/2024 Teatro dell'Opera con una riduzione sul biglietto!

 

S|CONFINAMENTI

LA STAGIONE 2023-24 DELL’OPERA DI ROMA

Il debutto italiano nell’opera di registi internazionali come Simon Stone, Ersan Mondtag e del duo Le Lab. La prima volta all’Opera di Roma di Claus Guth, Allex Aguilera e Luca Micheletti in veste di regista. Il ritorno di Barrie Kosky, Deborah Warner e Damiano Michieletto. La presenza di celebrati coreografi come William Forsythe, Benjamin Millepied e, per la prima volta al Costanzi, di un lavoro di Uwe Scholz. Accanto a loro grandi bacchette come quelle di Marc Albrecht, Juraj Valčuha, Omer Meir Wellber e naturalmente del direttore musicale Michele Mariotti, che propone ben quattro titoli operistici e due concerti. Star della lirica come Lisette Oropesa, Maria Agresta, Vittorio Grigolo, Erwin Schrott, John Osborn, Karita Mattila, Gregory Kunde e Simon Keenlyside. Un’equilibrata alternanza di opere poco frequentate come Mefistofele di Boito, L’heure espagnole di Ravel, Jenůfa di Janáček e Peter Grimes di Britten, con altre del grande repertorio come Il flauto magico, Otello, La sonnambula, oltre a Tosca e Turandot proposte a Caracalla in omaggio a Puccini nel centenario della scomparsa, e che segnano il debutto all’opera dell’archistar Massimiliano Fuksas. Una prima assoluta con L’ultimo viaggio di Sindbad, commissionata a Silvia Colasanti, e tratta dall’omonimo testo di Erri De Luca. E il ritorno del direttore onorario a vita, Riccardo Muti, alla testa della Chicago Symphony Orchestra.

Il cartellone si presenta quindi con 10 nuove produzioni, di cui 6 d’opera e 4 di danza, 11 titoli operistici, 7 balletti e 5 concerti, con un totale di 28 serate in più dello scorso anno: il 25% in più di attività. La stagione sarà seguita dal Caracalla Festival 2024 di cui possiamo già anticipare alcuni titoli: il balletto Carmen e l’omaggio a Puccini con Tosca e Turandot, proposte nel progetto creativo di Massimiliano Fuksas.

Sempre molto proficua la collaborazione con la Rai. Rai Cultura riprenderà ben tre titoli – il Mefistofele inaugurale proposto in diretta, il Dittico formato da Gianni Schicchi di Puccini e L’heure espagnole di Ravel, e La sonnambula di Bellini – e li trasmetterà su Rai5, mentre Radio3 trasmetterà tutta la stagione d’opera e di concerti.

 

Di seguito, il programma degli eventi e le riduzioni. Per avere tutti i dettagli di ogni incontro, visita la pagina dedicata.

 

OPERA

 

PETER GRIMES

In scena dall’11 al 19 ottobre 2023

È prevista una riduzione del 10% su tutte le repliche tranne la prima.

 

BALLETTO

 

LA BELLA ADDORMENTATA

Musica di Pëtr Il'ič Čajkovskij

In scena dal 14 al 22 settembre 2024

Per gli spettacoli del 14, 15, 17, 18 e 21 settembre 2024 è prevista una riduzione del 10% su tutte le repliche tranne la prima, mentre per quelli del 19, 20 e 22 settembre 2024 una riduzione del 20%.

 

IL ROSSO E IL NERO

Musica di Hector Berlioz

In scena dal 26 ottobre al 2 novembre 2024

Per gli spettacoli del 26, 27, 29 e 30 ottobre e 2 novembre 2024 è prevista una riduzione del 10% su tutte le repliche tranne la prima, mentre per lo spettacolo del 31 ottobre 2024 una riduzione del 20%.

 

CONCERTI

Torna all’Opera di Roma anche il suo direttore onorario a vita Riccardo Muti, per un concerto straordinario con la Chicago Symphony Orchestra in occasione del centenario della Banca del Fucino. In programma brani di Ljadov, Stravinskij e Strauss. Accanto a questo, altri quattro concerti con i complessi artistici del Teatro, due del Direttore musicale Michele Mariotti, uno di Omer Meir Wellber e uno di Roberto Abbado. Il 20 febbraio Mariotti accosta lo Stabat Mater di Pergolesi con il balletto di Stravinskij Pulcinella, che su musiche di Pergolesi è basato; mentre il 14 maggio propone la cantata Aleksandr Nevskij di Prokof’ev con la proiezione del film di Ėjzenštejn e la Sinfonia n. 4 di Čajkovskij. Il 10 febbraio Wellber dirige Proximity or Closeness, una coreografia di Ermanno Sbezzo danzata da Eleonora Abbagnato e Sergio Bernal, su musiche di Mahler e Schnittke, a cui accosta il Requiem di Mozart. Il 15 marzo invece, è in programma la prima assoluta della nuova versione per orchestra di Bandiere nere di Fabio Vacchi, da un testo sulla nascita dell’ISIS del giornalista Joby Warrick, premio Pulitzer nel 2016. Sul podio Roberto Abbado dirige anche l’ouverture dall’Egmont di Beethoven e alla Sinfonia n. 1 di Šostakovič.

 

Per acquistare i tuoi biglietti, clicca qui!

Fa parte di

Vantaggi BiblioCard con Biblioteche di Roma

Altri appuntamenti