biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

venerdì

9

dicembre

Roma “Città che legge” 2022-2023

martedì

1

novembre

lunedì

12

dicembre

Roma “Città che legge” 2022-2023

1 novembre - 12 dicembre 2022

Patto per la lettura

Roma è tra i 718 comuni titolari della qualifica di “Città che legge”, per il biennio 2022-2023, attribuita dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI, alle amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

Quest’anno,  tra i requisiti per ottenere la qualifica era stato aggiunto l’aver già stipulato un “Patto per la lettura”, che ha come obiettivo la promozione e la valorizzazione della lettura e del libro.
Roma Capitale con la delibera di Giunta Capitolina n.268 del 7 luglio 2022 ha formalizzato il suo Patto per la lettura mettendo in rete tantissime realtà territoriali, sia pubbliche che private: 417 sono stati i primi sottoscrittori del Patto per la Lettura di Roma Capitale, tra cui 187 associazioni e enti del terzo settore, 54 librerie, 113 tra scuole, università e asili, comitati di quartiere, 6 fondazioni, istituzioni, a rappresentare la vivacità culturale e l’interesse verso la lettura della Città. 
È possibile consultare i sottoscrittori del patto sulla pagina: Patti per la lettura – Patti per la lettura (cepell.it).

Con il Patto per la lettura, Roma Capitale intende creare una stabile collaborazione tra tutti i firmatari, potenziare la complessa articolazione territoriale cittadina con azioni congiunte, condivise e partecipate, per sostenere e promuovere la lettura come abitudine sociale diffusa in tutte le fasce d’età, con particolare attenzione all’infanzia e al mondo giovanile, ai nuovi cittadini e alle fasce più deboli della popolazione. 

Il Patto per la lettura di Roma Capitale rimarrà aperto a successive adesioni, oltre a quelle dei primi sottoscrittori. Nel corso del triennio sarà soggetto a periodici aggiornamenti.