biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

giovedì
14
febbraio
domenica
17
febbraio

Promozione a € 12,00 CASTA DIVA – Omaggio a Maria Callas. Coreografie Andrè De La Roche

14 - 17 febbraio 2013

Teatro Italia dal 14 al 17 febbraio 2013

Non una, ma ben sette Callas per questo nuovo spettacolo dedicato ad una delle icone più conosciute del mondo dello spettacolo. Dopo un attento studio su quanto è stato pubblicato su Maria Callas, che racconta tutto e il contrario di tutto, il regista Alessandro Sena, autore anche del testo, mette in scena il suo personale  punto di vista sulla  vita di questa grande artista, e lo fa attraverso una  mise en scene che racconta i momenti più intensi della “divina” per eccellenza. Tutti i personaggi femminili interpretano un unico ruolo, quello della Callas, seppur con intenzioni e stati d’animo diversi.
Molti i temi ricorrenti che nello spettacolo vengono raccontati attraverso la danza, il canto e la recitazione, elementi scelti dal regista come unica voce nel narrare una vita trascorsa fra successi e delusioni. Ci sono i rapporti conflittuali con la madre e la sorella, l’amore per Meneghini, la passione per Onassis, l’affetto del pubblico, i viaggi, il rapporto con la religione, i contrasti con la stampa e le infinite lettere, parte importante della vita di Maria Callas e poi l’amara solitudine e la disperazione degli ultimi anni. A guidare questa straordinaria vita, raccontata in prima persona attraverso ricordi e aspettative,  in modo sinuoso ma anche crudele sarà il destino. Anche se non è detto che lo farà nel migliore dei modi. Per lasciare spazio alle parole, alla danza e alla musica, rigorosamente dal vivo,  è stata scelta una scenografia volutamente sobria e costumi di taglio minimalista. Le grandi bocche rosse, viste come simbolo di voce e passione, fanno parte della collezione ANIMA NERA, disegnate dalla stilista Lucia Palmas, mentre le gonne e i cappelli, sono stati creati da  Davide Giovagnetti.  Le coreografie, anch’esse create per lo spettacolo,  sono di Andrè De La Roche.