biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

martedì
9
ottobre

Polifonia svizzera

9 ottobre 2018 ore 13.00

Laboratorio

Laboratorio di traduzione dal tedesco a cura di Roberta Gado con la partecipazione di Thilo Krause.

Tradurre è innanzitutto un esercizio di ascolto profondo. La docente aiuterà i partecipanti nell’ascolto di testi di Urs Widmer, Dieter Zwicky e Thilo Krause, tre autori che più diversi non si può, e spiegherà come tradurre l'ascolto in parole.


Roberta Gado (1974), piemontese laureata in filosofia a Pavia, vive a Lipsia con la famiglia dal 2012. Traduce letteratura contemporanea dal tedesco in italiano da una quindicina d'anni, spesso a quattro mani con Riccardo Cravero. Segue con particolare attenzione la letteratura svizzero-tedesca e gli autori della ex DDR. Ha tradotto, fra le altre, opere di Juli Zeh, Clemens Meyer, Urs Widmer, Ulrich Becher, Edgar Hilsenrath, Arno Camenisch, Jonas Lüscher e Wolfgang Hilbig. Lavora anche come moderatrice, docente e mediatrice culturale, tra gli altri per la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, la Fondazione ch e il nuovo Centro interdisciplinare di Cultura italiana dell'Università di Lipsia. Dal 2015 codirige il Centro di traduzione della Fiera del Libro di Lipsia e dal 2017 è responsabile di Suisse Pride. Nel 2014 le è stato assegnato a Roma il Premio Italo-tedesco per la traduzione letteraria. Fra le sue ultime traduzioni: Clemens Meyer, Eravamo dei grandissimi, Keller 2017, con Riccardo Cravero, Juli Zeh, Turbine, Fazi 2018, con Riccardo Cravero e Simon Urban, Piano D, Keller 2018, in uscita: Edgar Hilsenrath, Notte, Voland 2018, postfazione di Paola Del Zoppo, Eugen Ruge, Follower, Mondadori 2018 e Clemens Meyer, Satelliti silenziosi, Keller 2018, con Riccardo Cravero.

Thilo Krause è nato a Dresda nel 1977. Ingegnere gestionale di formazione, lavora presso la centrale elettrica del comune di Zurigo (ewz). Ha ricevuto il Premio svizzero di letteratura per la sua raccolta poetica d'esordio Und das ist alles genug nel 2012 e, nel 2016, il premio Clemens Brentano del comune di Heidelberg e il premio Schiller della Banca Cantonale di Zurigo (ZKB) per la seconda, Um die Dinge ganz zu lassen, entrambe uscite a Lipsia per Poetenladen. La grande notorietà arriva nel 2018 con la pubblicazione della terza raccolta, Was wir reden, wenn es gewitter, nella prestigiosa collana Lyrik Kabinett dell'editore Hanser, per la quale è ora alla ricerca di un editore italiano. Nei giorni del seminario sarà ospite dell'Istituto Svizzero di Roma insieme alla sua traduttrice Roberta Gado.

In collaborazione con Festival Babel e Istituto Svizzero.

La partecipazione al laboratorio è riservata ai possessori della bibliocard.

Iscrizioni a casadelletraduzioni@bibliotechediroma.it entro e non oltre 26 settembre. Gli utenti iscritti al laboratorio riceveranno esercizi di traduzione che andranno eseguiti prima del laboratorio e restituiti entro il 3 ottobre alla docente.

 

Invito (JPEG)