biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Letterature 2019, numeri in crescita

dal 8 luglio 2019

I dati della partecipazione a Massenzio, Casa del Cinema e Biblioteche

18.300 spettatori, + 18% rispetto alla scorsa edizione, questi i dati della partecipazione a Letterature. Festival Internazionale di Roma, a cura dell'Istituzione Biblioteche di Roma, promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale di Roma e organizzata da Zètema Progetto Cultura, ha registrato una grande partecipazione di pubblico a tutte le iniziative della manifestazione,  svoltasi dal 3 maggio al 4 luglio alla Basilica di Massenzio dal titolo  “Il domani dei classici”,, ma anche in tante Biblioteche e luoghi della periferia romana.

Il proficuo contributo dell’Istituzione Biblioteche di Roma, per il terzo anno responsabile della cura del festival, è stato finalizzato al coinvolgimento di un pubblico sempre più ampio rispetto a quello tradizionalmente coinvolto e affezionato alla storica manifestazione letteraria che richiama scrittori e protagonisti della cultura provenienti da tutto il mondo, e ha fatto registrare un aumento complessivo delle presenze del 18 % rispetto al 2018.

In particolare, l'edizione 2019 di  Letterature. Festival Internazionale di Roma ha registrato un’affluenza complessiva di 18.300 spettatori (a fronte dei 15.500 nel 2018),  divisa tra gli incontri nelle Biblioteche, le proiezioni alla Casa del Cinema e gli eventi letterari e musicali alla Basilica di Massenzio.

L’obiettivo di valorizzare l’appuntamento culturale di Massenzio e contemporaneamente coinvolgere tutta la città, con la collaborazione di tutte le istituzioni culturali, ha dato importanti risultati che è doveroso comunicare alla città.

Un grande successo quello determinato dalla presenza dei 3.000 spettatori che hanno fatto registrare il tutto esaurito ai due eventi musicali che si sono svolti nella scenografica cornice di Massenzio: il concerto d’archi dell’Accademia di Santa Cecilia, che dopo 40 anni è ritornata a suonare a Massenzio con un programma dedicato a Mozart e il film-spettacolo Il Flauto Magico dell’ Orchestra di Piazza Vittorio,  che ha esordito sullo scenografico palco.

Gradita a  1.300 spettatori la mini-rassegna cinematografica presentata alla Casa del Cinema, pensata per rendere un esplicito omaggio alle intuizioni di Renato Nicolini, a cominciare dalla riproposizione di Senso di Luchino Visconti, primo film proiettato a Massenzio il 25 agosto 1977.

Un variegato pubblico di 3.000 persone tra adulti, bambini, italiani, stranieri, utenti delle Biblioteche e viaggiatori della metropolitana hanno seguito, poi, Mamme Narranti,, le quattro letture spettacolarizzate   messe in scena in collaborazione con Andrea Satta e con l’Associazione Culturale Têtes de Bois all’interno del programma di Letterature Off, e che si sono svolte nelle biblioteche Quarticciolo, Mameli, De Mauro e Mandela, oltre che in quattro fermate della metro e al Teatro India dove, in collaborazione con il Teatro di Roma, si è tenuta la serata conclusiva.

200 i colti bibliofili che hanno manifestato un immediato interesse per le mostre e le attività di approfondimento dedicate ai Fondi Storici (Giorgio Caproni, Don Roberto Sardelli, la collezione completa del Corriere dei Piccoli, il fondo Enzo Siciliano e il fondo Bia Sarasini), conservati nelle sedi delle Biblioteche di Roma   e per la prima volta presentati e esposti al pubblico.

Circa 800 gli appassionati lettori che hanno assistito alla presentazione dei libri dei 12 candidati al Premio Strega 2019 presso le biblioteche Casa delle Letterature, Flamina e Raffaello.

Il Festival ha suscitato interesse anche sui social network: il sito web www.festivalletterature.it ha registrato 12.840 nuovi utenti, la pagina Facebook, che ha garantito le dirette live quotidianamente, ha totalizzato 15.764 followers, e il profilo Twitter ha avuto 5.730  followers.

Anche l’account Instagram del festival ha riscosso l’attenzione di 1.665 utenti.

Questa partecipazione notevole è il segnale di un incoraggiamento a perseguire l'obiettivo di una sempre maggiore inclusione culturale della città, dal centro alla periferia, e nel contempo un invito a lavorare di più per trasmettere l'amore per la cultura e la lettura a un pubblico sempre più ampio e variegato. 

Già annunciato dal Presidente di Biblioteche di Roma Paolo Fallai il tema della edizione 2020 del festival che, in omaggio al centenario di Gianni Rodari, sarà la “La grammatica della fantasia”.