biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

domenica
21
aprile
domenica
28
aprile

Le storie: cosa dicono di oggi

21 - 28 aprile 2013

23 aprile - Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

Il 23 aprile è il giorno in cui l’Unesco celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. E’ una data legata alla nascita e alla morte di tanti scrittori, da William Shakespeare a Miguel de Cervantes, da Inca Garcilaso de la Vega a Vladimir Nabokov. E’ una data che ricorre in diversi racconti e romanzi nella letteratura di tutto il mondo, giorno di mezza stagione – la primavera nell’emisfero nord, l’autunno in quello meridionale – giorno dedicato a san Giorgio, protettore della Catalogna, ma soprattutto giorno legato al genio di Shakespeare.

 

a cura di www.diconodioggi.it una selezione di letture in cui compare la data del 23 aprile


 

 GUGLIELMO MARCONI – Via Gerolamo Cardano 135, 00146 Roma - Tel. 06 45460301

guglielmomarconi@bibliotechediroma.it

 


►►Arrivò la pioggia dalla finestra. Era una pioggia di aprile. Il ventitré di aprile. Già! Melchior aveva il fato segnato fin dalla nascita; era destinato a indossare la corona di cartone. Non aveva forse visto la luce nel giorno del compleanno di Shakespeare? E anche noi del resto (…) Non sai che oggi è il compleanno di Shakespeare? Brinda che Dio protegga l’Inghilterra, Harry e San Giorgio, e bevi alla salute dei bastardi

►►Il 23 aprile del 1869, nella piovigginosa e calda, velata e verde Kaluga, Aqua, venticinquenne e afflitta dalla solita emicrania primaverile, sposò Walter D. Veen, un banchiere di Manhattan…

copertina Ada, o Ardore                                                                                                     

►►L'inverno fa degli animali da stalla dei prigionieri silenziosi; che una volta ci sia stata l'estate, possono soltanto sognarlo. Poi arriva il 23 aprile, il giorno di San Giorgio - un giorno ancora molto freddo. Viene come un liberatore, come un prodigio della natura! Dapprima gli animali restano lì sconcertati, con l'occhio vitreo, mezzi storditi dall'aria intensa a cui sono disabituati. Poi si precipitano fuori come impazziti, folli, nella primavera - che è però ancora del tutto invisibile, in qualche luogo, sopra la neve che si sta sciogliendo e diventa grigia.

copertina Rodinka : un ricordo di Russia

►►La mattina del 23 aprile 1930, lo squillo penetrante del telefono nel vestibolo mi colse mentre stavo per entrare nella vasca da bagno. Ivor! Era appena arrivato a Parigi da New York per una conferenza importante, sarebbe stato impegnato tutto il pomeriggio, ripartiva l’indomani, gli avrebbe fatto piacere… A questo punto intervenne Iris, ignuda, che con garbo, con calma, con un sorriso raggiante, si impossessò del ricevitore monologante”
 

Guarda gli arlecchini!   Guarda gli arlecchini!

 

►►Poi arrivò il 23 aprile, un giorno che non dimenticherò mai neppure se vivessi altri cinquantotto anni. Era un tiepido pomeriggio di sabato, e stavo attraversando quella che un ragazzino che pescava da un ponte mi disse he si chiamava l’Old Smith Road. Mi ero portato il pranzo in un sacchetto del Foodway, e lo avevo mangiato seduto su una roccia accanto alla strada.

 

 

►►23 aprile. Oggi c’è un po’ più di calma. I giornali parlano ancora del vampiro di Dublino e siccome papà ritaglia gli articoli prima di me, devo ricomprarli per Michel Presle.
 

 

copertina   Il diario intimo di Sally Mara


►►Così passarono gli anni. Nuovi personaggi vennero al potere nel mondo intorno a lui. E gradatamente gli parve di rendersi conto di essere anche lui sottomesso a doveri indiscutibili non soltanto verso il suo piccolo pezzo di terra allungato, ma anche verso la terra natale in senso più generale e profondo. Perciò, il 23 aprile 1935 entrò zoppicando nella Piazza Grande a fianco del municipio, dove il fronte dei lavoratori arruolava volontari..


  Il pappagallo di Mahler : personaggi   Il pappagallo di Mahler : personaggi


►►La lepre d’aprile / si mira allo specchio / “O elirpa d’erpe!” / le dico all’orecchio / traendo dall’arpa / arpeggi di miel…


 

copertina   Versi del senso perso