biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

#laculturaincasaKIDS, favole (al telefonino) di Mamme Narranti

dal 25 marzo 2020

Progetto di Andrea Satta

Biblioteche di Roma partecipa a #laculturaincasaKIDS con attività appuntamenti digital per bambini e ragazzi. Il servizio Intercultura delle Biblioteche propone, all’interno della programmazione dedicata al centenario della nascita di Gianni Rodari, Favole al telefonino con le Mamme Narranti di Andrea Satta, progetto del pediatra e cantante dei Tetes de Bois.

Come si partecipa?

1. Le mamme ed i papà possono realizzare con il loro telefonino un breve video (in orizzontale) della fiaba con cui si addormentavano da piccoli

2. A questo punto possono scrivere alla pagina https://www.facebook.com/andreasattapaginaufficiale o https://www.facebook.com/mammenarranti chiedendo la pubblicazione del video sulla pagina Fb di Mamme narranti e sul canale youtube https://bit.ly/38ZuOZo. Va indicato il proprio nome, il titolo della storia e anche l’eventuale dedica e autorizzazione al trattamento dei dati personali per questa finalità.

E’ previsto un appuntamento al giorno, con qualche bella sorpresa e lettori d’eccezione come Furio Colombo

#laculturaincasaKIDS #iorestoacasa #laculturaincasa

 

Mamme Narranti e Biblioteche di Roma

Mamme Narranti è un progetto che scaturisce da un’esperienza nata nell’ambulatorio pediatrico di Andrea Satta, cantante del gruppo Têtes de Bois, che ha visto protagoniste mamme provenienti da tutti i paesi del mondo, ciascuna con la sua favola da raccontare. Nel 2019 l'iniziativa ha attraversato il territorio romano con le sue letture spettacolarizzate, passando per le biblioteche Tullio De Mauro, Goffredo Mameli, Nelson Mandela e Teatro Biblioteca Quarticciolo, e per alcune stazioni della Metro C.

In questo momento di isolamento a casa, il progetto continua grazie alla forza del progetto di Andrea Satta e al nostro amore per la lettura.