biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

venerdì
30
marzo

Il ruolo della donna nella Cuba attuale

30 marzo 2012

Venerdì 30 marzo ore 17

Incontro con Milagros Karina Soto Aguero ambasciatrice di Cuba in Italia: Il ruolo della donna nella Cuba attuale

a cura dell’ Ass. di Amicizia Italia-Cuba, circolo di Roma “Julio Antonio Mella”




Le donne hanno sempre avuto dalla Rivoluzione in poi un ruolo di rilievo e di potere.

Per capire quanto ha pesato da subito il ruolo delle donne nella costruzione e nella realizzazione della  Cuba castrista occorre citare la biografia di qualche donna che è passata alla storia.

A partire dalle eroine delle Rivoluzione come  Celia Sanchez,  famosa come la segretaria di Fidel,  "colei che trova una soluzione a tutto" . Giovane avvocata di Manzanillo lavorò e rischiò tantissimo per la vittoria di Castro: durante la guerra, il suo contributo fu costante e prezioso, al punto che divenne indispensabile.
Dopo il trionfo della Rivoluzione, lei mise a disposizione  capacità ed energie per eseguire in modo esemplare le responsabilità che gli furono assegnate dallo Stato che la  mise a dirigere la Casa de las Américas,  un istituto statale il cui scopo ancora attuale  era  sviluppare e ampliare le relazioni culturali fra i Paesi dell'America Latina, dei Caraibi e Cuba e il resto delle Americhe, attraverso la produzione e la ricerca culturale.
 Giusta ed esatta la definizione che ne fece  Armando Hart per il suo funerale:Celia era e sarà sempre per tutti i suoi compagni, la fibra più intima ed amorevole della Rivoluzione cubana: la più affettuosa delle nostre sorelle. Il più autoctono fiore della Rivoluzione”.

Haydée Santamaria:  definita da Fidel Castro "l'anima del Movimento 26 luglio",  figlia di due dirigenti di spicco della rivoluzione cubana, Armando Hart ed Haydée Santamaría.

Celia Hart , in prima linea nella difesa della rivoluzione cubana e delle idee di Che Guevara,  costituì un elemento di spicco tra quel settore di rivoluzionari cubani che si opponevano frontalmente alla reintroduzione del capitalismo a Cuba e proprio per questo rimase in prima linea per il perseguimento di una politica coerentemente socialista, per la diffusione del sogno della rivoluzione cubana al resto del continente latino americano: un sogno  questo vissuto  tutti i giorni della sua vita.

Vilma Espin, anch'essa guerrigliera della prima ora, sessuologa e responsabile della Federazione delle donne cubane, cui sono iscritte tutte le donne dell'isola, divenne moglie di Raul Castro.
Negli anni divenne agli occhi del mondo la "first lady" ufficiale di Cuba, presentandosi al fianco di Fidel.
Attualmente sua figlia Mariela Castroè direttrice del Centro Nazionale per l'Educazione Sessuale lavora molto nel campo dei diritti legdella comunità gay e dei transessuali, cosa non molto gradita al padre, ma che già ha contrinuito a  cambiare molti comportamenti e abitudini della società civile cubana.

L'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba nasce nel 1961, nel momento dell'aggressione degli Stati Uniti a Playa Girón, per solidarietà con la Rivoluzione cubana. L'Associazione Nazionale coordina l'attività degli oltre 80 Circoli che la compongono e di cui fanno parte circa 5.000 iscritti.

Oltre a raccogliere medicinali, materiale didattico, apparecchiature e attrezzature di vario tipo, l’Associazione promuove "gemellaggi" i Circoli delle Regioni italiane e le Province cubane. E' un nuovo modo di sostenere Cuba che, tenendo conto delle richieste prioritarie cubane, formula e attua dei progetti nei quali vengono coinvolte anche realtà istituzionali italiane omologhe a quelle cubane (regioni, province, comuni, ospedali, scuole, ecc.).

Elia Cevoli

ELSA MORANTE - Via Adolfo Cozza 7, 00121 Roma Tel. 06 45460421

elsamorante@bibliotechediroma.it


Fa parte di

L'altra metà del cielo