biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

venerdì
16
dicembre
giovedì
5
gennaio

Il Pranzo di Natale, film documentario

16 dicembre 2011 - 5 gennaio 2012

5 gennaio 2012 ore 18

Il film partecipato Il Pranzo di Natale nasce da un idea di Antonietta De Lilllo attraverso la società marechiarofilm e viene proiettato nel circuito delle Biblioteche di Roma in occasione delle festività natalizie ed in concomitanza con l’uscita del DVD con la rivista i Duellanti.
L’evento cinematografico non poteva avere miglior circuito di quello delle video sale delle biblioteche romane  in quanto  è concepito sul principio della partecipazione e della condivisione.
S’inizia dalla Biblioteca Europea il 22 dicembre (ore 19) per concludersi il 5 gennaio (ore 18) alla Flaminia.
Il film corale, viene condotto dalla  voce e dal bel sorriso di Piera Degli Esposti, intervistata da Marcello Garofalo,  in una sinfonia di realtà e immaginazione. La quale dice: «Spero che il Natale futuro sia sorprendente» per rispondere a chi vede  «nero, nerissimo».
 Il Pranzo di Natale è un film realizzato con le immagini prodotte da registi professionisti, aspiranti film-makers e “persone comuni”, invitati attraverso il web a esprimersi su un tema collettivo, quello appunto delle festività natalizie.
L’immagine simbolo del film è quella dell’albero di Natale dove le persone appendono i loro desideri. Come osserva Mariuccia Ciotta, giornalista del “Manifesto” : “ Le letterine appese all'abete gridano tutte insieme come i rotolini di carta di riso dei giapponesi in un coro propiziatorio(..). E se molti ragazzi si dicono sfiduciati, un operaio esperto consiglia di «amare la vita e se stessi, se no il mondo non cambia». Il più determinato a dare la carica agli scettici è un bimbetto che arringa i presenti a scuotersi e a credere nell'evidenza, sembra un personaggio di De Amicis capitato nella bottega del Re delle bambole, accovacciato per terra, ai piedi di un albero di chissà quale home-video. È il tramite perfetto del futuro, voglioso di arnesi per giocare, sicuro che il miracolo di una tavola imbandita armoniosa e luccicante aprirà a nuovi domani. Ogni scheggia d'immagine si incastra nell'altra a formare un unico racconto, e Pranzo di Natale dimostra la sua doppia funzione contro la solitudine creativa. Se è sempre più difficile fare cultura (senza, niente «sviluppo») l'iniziativa di Marechiaro dal bellissimo logo, un ciak con la coda di balena, invita a utilizzare tecnologie digitali e nuovi sistemi del comunicare, e prepara un sequel, dal 25 dicembre: un'indagine sui sentimenti di oggi, matrimoni e unioni transgender, aperta ai visionari (regolamento sul sito) decisi ad agire il cambiamento, non più ad aspettarlo”. 




Biblioteca Flaminia Via Fracassini 9 0645460441 flaminia@bibliotechediroma.it
Fa parte di

Il pranzo di Natale. Anteprima documentario