biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

sabato
18
aprile
martedì
1
settembre

Gli amici ri-ascoltati: Il giornalino di Gian Burrasca

18 aprile - 1 settembre 2020

Grandi classici per ragazzi da leggere o ascoltare

Questa settimana, per "Gli amici ri-ascoltati" vi proponiamo Il giornalino di Gian Burrasca di Vamba, pseudonimo dello scrittore, giornalista e poeta Luigi Bertelli.

Nel 1907 Gian Burrasca faceva la sua prima apparizione sulle pagine de ll giornalino della Domenica e per più di un anno le sue storie avrebbero accompagnato i lettori della rivista. Il settimanale, pensato e diretto dallo stesso Bertelli, si proponeva di educare e al tempo stesso divertire i suo lettori al fine di creare in loro una forte identità culturale nazionalista. Per questo, vennero chiamati a raccolta i migliori scrittori e illustratori del tempo.

A distanza di pochi anni, nel 1912, l’editore Bemporad, ripubblicava in volume il diario di Giovannino Stoppani, scritto e illustrato da Vamba per la sua rivista. Il romanzo avrebbe trovato la sua versione definitiva nell’edizione del 1920.

Apparentemente semplice, la storia editoriale di questo libro è invece piuttosto complicata. Negli anni in cui Vamba scriveva le storie di Gian Burrasca per la rivista, Ester Modigliani “portava” in Italia il grande successo dell’americana Metta Victoria Fuller Victor: A Bad Boy's Diary. Riadattato per il pubblico italiano e illustrato da Attilio Mussino, questo romanzo veniva pubblicato nel 1911 con il titolo Memorie di un ragazzaccio. Il libro non ebbe però il successo sperato e Bemporad ritentò la fortuna pubblicando nel 1912 le storie di Giovannino Stoppani. Pur avendo attinto alle pagine della Victor - Modigliani, Vamba era infatti riuscito a dare al suo personaggio sfumature più lievi: il suo “ragazzaccio” era sempre pronto a redimersi per le sue bricconate e capace di far sorridere senza amarezza. Il giornalino di Gian Burrasca ebbe subito un enorme successo.

La prima trasposizione cinematografia del romanzo si ebbe nel 1943, diretta da Sergio Tofano. Rimasto celebre lo sceneggiato televisivo musicale del 1964 prodotto dalla RAI e diretto da Lina Wertmüller.

Come utenti di Biblioteche di Roma, potete ascoltare on-line la lettura di Il giornalino di Gian Burrasca (qui), leggerne la storia prendendo in prestito un e-book (qui) o scaricando un e-book accedendo alla piattaforma MLOL (qui).
 
L’indimenticabile sceneggiato televisivo del 1964 diretto da Lina Wertmüller è visibile su MLOL.

Per una breve nota biografica su Luigi Bertelli vedi Liber Liber.

Per i curiosi è possibile leggere e osservare le illustrazioni di A Bad Boy's Diary (qui), per una prima fedele traduzione dell’opera di Metta Victoria Fuller Victor si veda Diario di un ragazzaccio (qui). Per un approfondimento sulla storia del libro in Italia si può leggere la pagina dedicata ai Bad Boys su Letteratura dimenticata (qui).

In via eccezionale, per la durata dell’emergenza, gli e-book e gli audiolibri on-line possono essere presi in prestito gratuitamente da tutti gli iscritti a Biblioteche di Roma.

Fa parte di

Gli amici ri-ascoltati