biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

martedì
19
marzo
domenica
24
marzo

Casina da Tito Maccio Plauto: l'ultima commedia del poeta, trionfo del difetto umano

19 - 24 marzo 2013

Teatro Parioli dal 19 al 24 marzo

Storie di infedeltà coniugale, rivalità tra servi, tra genitori e figli, invidie tra amiche, piccoli dispetti, grandi scherzi. E’ il trionfo del difetto umano. E qui il difetto non è solo una stortura di cui ridere, è anche segno di una debolezza, o di un sogno agognato,
vuoi il desiderio della libertà, oppure l’illusione di sconfiggere il tempo innamorandosi di una donna più giovane; e il gran da fare che si danno tutti alla fine si sgonfia come una bolla di sapone nello sberleffo più grosso, e squarcia un velo su uno scenario nuovo, quello di una sconfitta grottesca e malinconica, un pentimento privato, intimo, addirittura sincero. E la vita continua.
Oggi la potenza di quei personaggi risulta appannata dal passare dei millenni, ma solo perché non siamo più in grado di capirla. E’ cambiata la società ed è cambiata la familia, motore di tutta la comicità plautina. Questa riscrittura, che cala le vicende nel contesto storico, nella Roma repubblicana, guerriera e contadina (non a caso i due protagonisti sono l’armigero e il fattore) riallaccia le connessioni tra il presente e il passato perché ci fa spettatori del passato come se quel passato fosse il nostro presente.
Sul palco due attori si alternano a coprire tutti i ruoli. Rimasti soli per un artifizio che si svelerà, entrano ed escono dai personaggi sotto gli occhi del pubblico, sudano, si strappano i vestiti e la parte, pedine di un gioco più grande di loro: il teatro nel teatro. Gli attori sono gli ultimi due personaggi plautini post litteram, pieni di difetti, egocentrici e bugiardi, malati per la risata, ma in fondo eroi, animati dalla stessa voglia di far teatro che portò Plauto ragazzino a cercare fortuna a Roma.
 “Casina è l’ultima commedia di Plauto, quella che scrisse poco prima di morire; è l’opera in cui la maturità consacrata del poeta ci regala un intreccio senza “distrazioni” e una ricchezza umana insolita che trae forza dalle passioni e dai sentimenti.

Biglietto ridotto Bibliocard