biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

martedì
8
maggio
martedì
17
luglio

Borsa di studio presso la foresteria della Casa delle Traduzioni

8 maggio - 17 luglio 2018

Bando di concorso

Il Centro per il Libro e la Lettura e la Casa delle Traduzioni indicono un bando per l’assegnazione di n. 4 borse di studio, pari a € 650 ciascuna per la copertura di costi di viaggio e soggiorno di due settimane per traduttori europei, e di n. 2 borse di studio pari a € 1.200, ciascuna per la copertura di costi di viaggio e soggiorno di 4 settimane per traduttori che provengano da paesi extraeuropei.

 

Per partecipare è richiesto il possesso di uno dei seguenti requisiti:

  1. avere un contratto di traduzione in corso al momento del soggiorno;
  2. avere un progetto di ricerca nell’ambito della traduzione letteraria.

Le domande di partecipazione, redatte in italiano e complete dei seguenti documenti:

  1. breve Curriculum Vitae corredato di nota bibliografica;
  2. copia del contratto di traduzione o progetto di ricerca nell’ambito della traduzione letteraria;
  3. modulo di partecipazione compilato in ogni sua parte;

dovranno essere inviate per posta o presentate brevi manu (nei giorni martedì e giovedì, dalle 12 alle 19) alla Biblioteca Casa delle Traduzioni, via degli Avignonesi, 32, Roma, entro e non oltre il 17 luglio.

 

Le candidature saranno sottoposte a una Commissione esaminatrice composta dai membri del Comitato Scientifico della Casa delle Traduzioni e dal responsabile della Biblioteca. I lavori della commissione si svolgeranno nei due mesi successivi alla data di scadenza.

Le candidature regolarmente pervenute saranno valutate in base ai seguenti criteri:

  1. Curriculum Vitae e bibliografico del candidato – max punti 30/100;
  2. Validità del progetto di traduzione – max punti 30/100;
  3. Validità del progetto di ricerca- max punti 25/100;
  4. Rilevanza dell’autore italiano oggetto della traduzione – max punti 20/100;
  5. Lingua di arrivo – max 20 punti/100.

Saranno ritenuti idonei i candidati che abbiano ottenuto almeno 60/100 punti.

A conclusione delle valutazioni la Commissione redigerà un verbale con la graduatoria, con cui annuncerà i vincitori delle borse di studio e le relative motivazioni. All’elenco dei vincitori verrà data massima diffusione e pubblicità su tutti i canali di comunicazione utilizzati abitualmente dalla Biblioteca.

Le spese di viaggio, per un importo forfettario pari a € 350 per i traduttori europei e €600 per i traduttori extraeuropei, saranno rimborsate direttamente ai vincitori al loro arrivo e dopo aver prodotto i relativi titoli.

La copertura dei costi di alloggio, ovvero € 300 per il soggiorno di due settimane di traduttori europei e € 600 per il soggiorno di quattro settimane per i traduttori extraeuropei, sarà a carico della Foresteria della Casa delle Traduzioni nel periodo concordato.

 

I candidati risultati vincitori dovranno rendersi disponibili a tenere incontri pubblici legati alle attività culturali della biblioteca, programmati in occasione del loro soggiorno in foresteria.

 

 La borsa di studio non dà luogo a trattamenti previdenziali né a valutazioni, ai fini di carriera, giuridiche ed economiche, né a riconoscimenti automatici ai fini previdenziali.

 

Il godimento della borsa non rappresenta un rapporto di lavoro, essendo finalizzato alla sola formazione professionale del borsista.

Il titolare della borsa dovrà personalmente provvedere alla stipula di idonea polizza assicurativa contro gli infortuni.

 

Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 (codice privacy), i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Istituzione Biblioteche di Roma e trattati per le finalità di gestione della procedura di selezione e per l’eventuale gestione del rapporto. L'interessato ha inoltre il diritto di accedere ai dati che lo riguardano, di aggiornare, rettificare, integrare i dati stessi e di chiedere la loro cancellazione, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

 

Delibera del Consiglio di Amministrazione