biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

giovedì
21
settembre
sabato
21
ottobre

African Mothers. Gulu, Uganda: viaggio fotografico di Mimmo Frassineti

21 settembre - 21 ottobre 2017

Biblioteche di Roma via Aldrovandi, 16 a

 

la mostra African Mothers del fotografo e giornalista Mimmo Frassineti che si inaugurerà il 21 settembre alle ore 18.00 nella nuova sede delle Biblioteche di Roma in Via Aldrovandi 16, ex Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente, e rimarrà aperta fino al 21 ottobre 2017.

Abbiamo deciso di offrire la mostra fotografica allo sguardo di tutti, come si fa con un regalo inaspettato”, dichiara il Presidente delle Biblioteche di Roma Paolo Fallai, “sperando che riescano a incrinare il muro della “nostra” ignoranza e di tutto quello che non vogliamo sapere. Per cominciare da dove si trova l’Uganda, stretta al cuore del continente, lontana dai mari e bagnata dai laghi più importanti dell’Africa. Attraversata dalla linea dell’equatore e dalle maledizioni che ne hanno fatto teatro di terribili genocidi etnici. E’ grande poco meno dell’Italia, ed è sconvolta dalla crisi umanitaria in Sud Sudan, con cui confina a nord, colpito dagli effetti catastrofici di guerra civile, siccità e carestia. Solo negli ultimi 12 mesi, in Uganda, sono arrivati in media 1.800 rifugiati sud sudanesi al giorno. Il numero totale ha superato il milione, ma è destinato ad aumentare.

Ad integrazione del reportage realizzato per il Venerdì di Repubblica dalla giornalista Antonella Barina e da Mimmo Frassineti in occasione del viaggio a Gulu in Uganda settentrionale nell’autunno 2016, le 44 fotografie inedite sono in particolare dedicate al St. Mary’s Lacor Hospital, fondato come dispensario dalle suore comboniane nel 1959 per assistere le donne e gli abitanti di Lacor - villaggio a 11 km da Gulu - nell’area più povera del paese. L’originale ambulatorio con quaranta posti letto, dove le missionarie facevano da infermiere e levatrici, è diventato oggi il più grande ospedale no-profit dell'Africa orientale.

L’Uganda è nel gruppo di paesi dell’Africa sub-sahariana che vantano il record della natalità mondiale. Da qui, l’idea di raccontare come sia vissuta la maternità in una delle nazioni dove nascono al mondo più bambini, con un tasso di fecondità che sfiora i sette figli per donna. In una condizione d’indigenza estrema, che trova una speranza di salvezza nelle generose cure dispensate dal Lacor. Le foto sono ambientate nei reparti maternità e pediatria, nei viali interni e nei vasti cortili alberati dell’ospedale, come anche nelle strade, nei negozi e nel mercato della cittadina.

Il compito istituzionale delle biblioteche pubbliche è quello di garantire il libero accesso al “sapere” senza alcun vincolo. Apriamo le nostre porte a questa mostra fotografica perché la consideriamo un piccolo contributo a combattere la nostra ignoranza sull’Africa e rompere, anche solo per un momento il silenzio colpevole che la circonda”.

In occasione della giornata inaugurale verrà presentato il catalogo della mostra, pubblicato a cura di Galaad Edizioni: www.galaadedizioni.com/african-mothers/.

La mostra è inserita negli appuntamenti del Festival della letteratura di viaggio che si svolgerà dal 21 al 24 settembre, presso Villa Celimontana e farà anche parte della programmazione del prossimo MedFilm Festival, a novembre.

 

Programma della giornata:

Mimmo Frassineti, fotografo e giornalista presenta la mostra "African Mothers" 

Saluti di

Paolo Fallai presidente dell'Istituzione Biblioteche di Roma

Antonio Politano direttore artistico del Festival della letteratura di viaggio

Presentazione del catalogo a cura di Galaad Edizioni

Interventi di

Mimmo Frassineti, "Raccontare la storia che non ti aspetti"

Dominique Corti, presidente della Fondazione Corti e membro del Consiglio di Amministrazione del Lacor Hospital, "L'eredità di un ospedale nella savana"

Antonella Barina, giornalista del Venerdì di Repubblica, "Madri dell’altro mondo"

Gabriella Sanna, "L'Intercultura nelle Biblioteche di Roma"

Performance per Kora e voce del musicista senegalese Madya Diebate

 

Per la visita della mostra (in esposizione fino al 21 ottobre 2017), contattare l'Ufficio Promozione della Lettura:
tel. 06 45460270 - s.cives@bibliotechediroma.it
tel. 06 45460271 - s.zanini@bibliotechediroma.it
Martedì e Giovedì dalle 15 alle 18
Mercoledì e Venerdì dalle 10 alle 13