BiblioTu il catalogo online delle Biblioteche di Roma, richiesta prestiti, libri, ebook, video, wifi. Novità, letture, eventi in biblioteca.

Biblio Point Book Crossing

#Dantedì, #ioleggocondante

letture proposte dalla biblioteca Goffredo Mameli

BiblioTu per i Bambini

Per i piccoli fino a 6 anni e bambini fino a 10 anni
In biblioteca troverai uno spazio con un tappeto morbido, seggioline e tanti libri colorati da guardare o da ascoltare durante le letture ad alta voce.
Iscrivere i bimbi alle Biblioteche di Roma fin da piccolissimi così potranno scegliere tra primi libri, storie illustrate, filastrocche, poesie, favole. Partecipare alle attività organizzate dalle biblioteche e incontrarsi con altri bambini.

BiblioTu per i Ragazzi

Per i ragazzi da 11 a 14 anni
Entra in una delle Biblioteche di Roma, troverai i tuoi libri preferiti, potrai farti consigliare dai bibliotecari.
Partecipa alle attività fatte apposta per te: a tua disposizione tanti corsi, laboratori, incontri e letture. Vieni in biblioteca insieme ai tuoi genitori, insegnanti, nonni e amici. In biblioteca puoi studiare e fare i compiti,connetterti a internet tramite Wi-Fi per navigare e fare le tue ricerche.

Lettori si diventa, Biblioteche di Roma alleate delle scuole
dal 1 ottobre 2019

Esplosione di adesioni al progetto Bibliopoint : in meno di due anni nelle scuole della Capitale  le 12 biblioteche scolastiche convenzionate con con Biblioteche di Roma sono diventate 39.

Per le attività dedicate alle scuole il 4 novembre Giovanni Maria Flick, presso la Sala Incontri  incontrerà  i referenti e studenti dei Bibliopoint per parlare del suo ultimo libro Elogio delle città?, Paoline Edizioni nell’ambito del programma Patrimonio in Comune in collaborazione tra Sovrintendenza Capitolina con Biblioteche di Roma.

Scoprire il piacere della lettura tra i banchi. L’alleanza tra le scuole e le Biblioteche di Roma si rinnova al suono della prima campanella con una serie di appuntamenti tra incontri e visite guidate che andranno avanti tutto l’anno. In occasione della riapertura delle scuole il 16 settembre, le Biblioteche di Roma, con le loro 39 sedi e i 39 Bibliopoint, si avviano infatti ad organizzare numerose iniziative rivolte a bambini, ragazzi, insegnanti, educatori e genitori.

La collaborazione diffusa tra scuole e biblioteche, in continua espansione come testimonia il costante aumento di richieste di apertura di Bibliopoint, rappresenta un'opportunità unica per la promozione della lettura. Un dovere per entrambe le Istituzioni che hanno il compito di educare e dare libero accesso alla cultura, rafforzando lo spirito critico, l’autonomia di giudizio e la conoscenza, elementi essenziali per la sviluppo umano di ogni cittadino. “Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo”, scriveva Gianni Rodari. Parole che le Biblioteche di Roma fanno proprie mettendosi al fianco e al servizio della scuola per affrontare la sfida della promozione della lettura.

Novità di quest’anno è la costituzione del Tavolo di Lavoro per Lettori Speciali a cura del Servizio Scuola che vede la collaborazione tra Biblioteche di Roma, associazioni di genitori e realtà specializzate per persone diversamente abili. Scopo del Tavolo di Lavoro per Lettori Speciali  è quello di lavorare insieme per potenziare e selezionare l’offerta di libri di Biblioteche di Roma  per lettori che necessitano di libri speciali quali : libri con  font grafica per dislessici, libri in simboli CAA per autistici, libri in braille e audiolibri per ipovedenti e ciechi.

Tra le iniziative in programma si segnala un ciclo di 11 incontri di aggiornamento a cura del Servizio Scuola, dedicati agli insegnanti di istituti che ospitano Bibliopoint e Biblioteche Innovative sia sui temi dell’organizzazione della biblioteca scolastica sia su quelli della promozione della lettura. Si parte il 3 ottobre alla Biblioteca Marconi per poi proseguire con altri appuntamenti presso diverse sedi.

Contemporaneamente si sta sviluppando, nell’ambito della collaborazione tra Forum del libro e Municipio VI , l’iniziativa “Roma che legge”, un programma di 9 incontri per insegnanti e bibliotecari dedicati proprio al tema del piacere della lettura. Entrambi questi corsi si concluderanno entro novembre.

Le Biblioteche di Roma lavorano anche a ulteriori iniziative per le scuole che avranno al centro la figura di Gianni Rodari, di cui nel 2020 ricorre il centenario dalla nascita.

Tornano infine le visite guidate nelle Biblioteche. Un’attività, svolta con modalità diverse secondo l'età degli studenti, che ha lo scopo di avvicinare al libro e alla biblioteca dando informazioni su spazi, servizi, cataloghi, modalità di accesso ed iscrizione. E’ possibile concordare e  prenotare le visite guidate telefonando o inviando una mail alla biblioteca prescelta.

Scarica il programma (file pdf) 

Info: ufficioscuola@bibliotechediroma.it

Community dei lettori

Vai ai commenti dei lettori

Libro 3: La memoria di Babel
Dabos, Christelle
02/04/2020
Interesse e odio per questo volume. Bella l'ambientazione della nuova arca, i riferimenti colti (ma non troppo) e vari rimandi letterari e non(Babel non rimanda solo alla torre di Babele, ma per alcuni aspetti alla biblioteca di Borges). Siamo in lieve sentore di distopia, cosa per me positiva, tuttavia l'impostazione e i temi narrativi ricalcano troppo l'andamento degli altri due, avendo così un'impressione di leggere una variazione sul tema mentre si aspetta che vengano rivelati, almeno parzialmente, alcuni misteri dell trama orizzontale. Molte dinamiche sono senza senso, a mio avviso e molte soluzioni sono approssimative. Procede la storia d'amore, che non è improvvisa e totalmente insensata come spesso succede nei fantasy indirizzati prevalemtemente ai ragazzi, d'accordo, ed era già cominciata o parzialmente annunciata nel volume precedente, rimane tuttavia poco chiaro come e perché questi due si siano innamorati...certo, è un po' come se vivessero in un altro tempo ('700-'800 per alcuni aspetti., ad eccezione di quest'ultima, modernissima arca) e avranno sviluppato un affetto, una sorta di empatia che li ha resi molto vicini in quanto persone dal vissuto molto sofferto, hanno imparato a conoscersi oltre le apparenze, ma sembra mancare qualche passaggio... Un paio di scene un po' melense, ma che si apprezzano (o li apprezza il dodicenne rimasto nell'animo) perché sembrano dare un momento di tranquillità e felicità a due poveri disgraziati (e in fondo lo sono). La scrittura continua a non piacermi particolarmente, il modo ossessivo di descrivere senza far intuire, di ripetere continuamente gli stessi identici aggettivi che caratterizzano fisicamente, poco psicologicamente, i personaggi, il ricordare situazioni passate (gli "spiegoni"), come se il lettore avesse la memoria di un pesce rosso ( io mi sono riletta i primi due e questo di seguito per avere la mente fresca ed essere sicura di non perdermi niente, quindi li ho detestati a maggior ragione. L'immagionario però è fenomenale e la fa da padrone ed è quello per cui vale la pena leggere questa serie.

Scarica l'APP delle Biblioteche

Con BiblioTu le tue biblioteche sono sempre con te (a casa, per strada, in ufficio, …), aperte h24, propositive e coinvolgenti.
Il tutto comodamente dal tuo smartphone.

Installa BiblioTu sul tuo smartphone e prova la lettura degli ebook …. è semplice!