BiblioTu il catalogo online delle Biblioteche di Roma, richiesta prestiti, libri, ebook, video, wifi. Novità, letture, eventi in biblioteca.

Eventi Bibliocard

Beethoven, Chopin, Liszt e Brahms col pianista Pierini a Note inBiblioteca della IUC
26 maggio 2018 ore 11.30
Sabato 26 maggio alle 11.30 presso la Biblioteca Vaccheria Nardi un nuovo incontro musicale ad INGRESSO GRATUITO del ciclo “Note in Biblioteca”, organizzato dalla IUC - Istituzione Universitaria dei Concerti. Il pianista Simone El Oufir Pierini suonerà alcuni capolavori dei maggiori compositori di musica per pianoforte dell’Ottocento da Beethoven a Brahms, passando per Chopin e Liszt.
Nato a Roma nel 1996, Pierini si diploma in pianoforte a diciotto anni presso il Conservatorio di Musica “S. Cecilia” con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Il 2012 segna l’avvio della sua carriera concertistica con un concerto al secondo pianoforte accanto al pianista cinese Lang Lang al “Parco della Musica” di Roma. Ha poi suonato al Festival Internazionale di Portogruaro, alla IUC, all’Accademia Filarmonica Romana, al Teatro La Fenice di Venezia e presso altre importanti organizzazioni musicali.
Il concerto inizia con la Sonata in do maggiore op. 2 n. 3 di Ludwig van Beethoven, a cui seguono la Ballata n. 3 in la bemolle maggiore op. 47 di Frédéric Chopin, le Variazioni su un tema di Paganini op. 35, libro I di Johannes Brahms, tre degli Studi op. 10 ancora di Chopin e infine la Parafrasi da concerto sul Rigoletto di Verdi di Franz Liszt
Introduce all’ascolto Costanza Tuzzi, specializzanda in musicologia all’Università “Sapienza” di Roma.
Questi incontri musicali nelle biblioteche di Roma Capitale sono organizzati dalla IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti in collaborazione con Sapienza Università di Roma e Biblioteche di Roma.

INFO per il pubblico: tel. 06 3610051/52
www.concertiiuc.it - botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

Ufficio Stampa dell'Istituzione Universitaria dei Concerti:
Mauro Mariani - tel. 335 5725816 - m.mariani.roma@gmail.com
La Scuola di Musica Anton Rubinstein entra a far parte delle convenzioni Bibliocard
17 April - 31 May 2018
La Scuola di Musica Anton Rubinstein si carattterizza per la sua ricerca di modi per coinvolgere il più possibile il pubblico giovane e giovanissimo all'ascolto della musica. Per questo la scuola ha attivato, oltre alle lezioni individuali dello strumento, dei laboratori di musica d'insieme che hanno la funzione di sviluppare la comprensione della funzione del ritmo, la capacità di ascolto dei propri compagni e di rispetto della partitura altrui, oltre che della propria.
La scuola Rubinstein ha, fin dalla sua fondazione, come elemento di distinzione la didattica russa, specialmente nel pianismo. Gli allievi imparano a farsi coinvolgere dal brano che stanno suonando, investendo in esso tutte le proprie emozioni, lasciando quindi che la musica diventi un canale di espressione personale. Tutti i corsi proposti mirano a formare il giovane nella sua interezza, per una crescita che vada di pari passo sia dal punto di vista artistico che da quello tecnico.

Ai bimbi di età compresa fra i 3 ed i 5 anni viene proposta la propedeutica, cioè l'avvicinamento alla notazione, alla coordinazione del proprio corpo, indispensabile per un musicista, e lo sviluppo dell'orecchio musicale, il tutto svolto secondo i principi del metodo Orff e Kodaly.

Dopo i 5 anni si consiglia il coro bimbi, divertentissima attività volta a sviluppare l'intonazione e la relazione coi coetanei

Sempre per i piccoli la Scuola ha attivato un corso di inglese “musicale", tramite l’insegnamento di canzoncine in lingua che hanno lo scopo di far imparare giocando.

Per gli adulti, oltre alle lezioni di strumento sarà possibile frequentare  il corso di coro Gospel.

È infine attivo un corso di yoga, pratica che, oltre a sviluppare un alto grado di benessere psicofisico, favorisce la calma necessaria ad affrontare nel migliore dei modi lo studio di uno strumento