BiblioTu il catalogo online delle Biblioteche di Roma, richiesta prestiti, libri, ebook, video, wifi. Novità, letture, eventi in biblioteca.

Biblio Point Book Crossing

Rimettersi in pista ...

guida semiseria per combattere la sindrome da rientro dalle vacanze e tornare al quotidiano

BiblioTu per i Bambini

Per i piccoli fino a 6 anni e bambini fino a 10 anni
In biblioteca troverai uno spazio con un tappeto morbido, seggioline e tanti libri colorati da guardare o da ascoltare durante le letture ad alta voce.
Iscrivere i bimbi alle Biblioteche di Roma fin da piccolissimi così potranno scegliere tra primi libri, storie illustrate, filastrocche, poesie, favole. Partecipare alle attività organizzate dalle biblioteche e incontrarsi con altri bambini.

BiblioTu per i Ragazzi

Per i ragazzi da 11 a 14 anni
Entra in una delle Biblioteche di Roma, troverai i tuoi libri preferiti, potrai farti consigliare dai bibliotecari.
Partecipa alle attività fatte apposta per te: a tua disposizione tanti corsi, laboratori, incontri e letture. Vieni in biblioteca insieme ai tuoi genitori, insegnanti, nonni e amici. In biblioteca puoi studiare e fare i compiti,connetterti a internet tramite Wi-Fi per navigare e fare le tue ricerche.

Community dei lettori

Vai ai commenti dei lettori

Corpo felice : storie di donne, rivoluzioni e un figlio che se ne va
Maraini, Dacia
17/09/2019
IL PUNTO DELLA SITUAZIONE
Un corpo felice è un corpo fertile, “capace di partorire figli ma anche pensieri e desideri, progetti e sogni.”. Dacia Maraini, con il suo ultimo bellissimo libro, Corpo Felice, cerca di dare risposte a domande che ci poniamo da sempre, e lo fa in un dialogo immaginario con il bambino che perse al settimo mese di gravidanza, assistendo alla sua crescita immaginata e affettuosamente indirizzandolo lungo un percorso di onestà intellettuale. Racconta al bambino, chiamandolo Perduto, che una donna emancipata purtroppo non cambia il mondo e che il linguaggio utilizzato è tutto al maschile. La ricostruzione mitologica e psicologica della donna attraverso figure storiche, non lascia dubbi: la misoginia fa parte anche dei più grandi autori. La sua storia parte da Eva fino ai giorni nostri, incontrando figure femminili che si sono opposte all’ignoranza e all’inferiorità sancita da una chiesa che aveva interpretato il vangelo a suo comodo. Le donne non avendo accesso alle scuole crescevano ignoranti e ingenue, ma questo era il principio dei precetti imposti dall’alto, secondo i quali gli “angeli del focolare” dovevano servire figli e mariti nell’obbedienza totale. Il dialogo con Perduto cerca di ricostruire un linguaggio rispettoso nei confronti delle donne, parlando dei diritti acquisiti faticosamente e che ancora adesso stentano ad essere riconosciuti. Come posso non consigliare una doverosa lettura di questo libro, ai nostri adolescenti, che ancora non hanno le idee chiare sul fanatismo maschile e le religioni che lo supportano? Un esempio per tutti il caso di Malala Yousafzai, alla quale hanno sparato in testa ,“perché con la sua morte desse un esempio del pericolo che corre un cervello che pensa, peggio se femminile.”. Malala è sopravvissuta e oggi è il simbolo vivente del diritto all’istruzione delle ragazze. “L’autonomia di pensiero fa paura ai fanatici e intolleranti del mondo”, per questo motivo i nostri figli abbiamo il dovere di crescerli in un rapporto di armonia affettiva col mondo intero.

Scarica l'APP delle Biblioteche

Con BiblioTu le tue biblioteche sono sempre con te (a casa, per strada, in ufficio, …), aperte h24, propositive e coinvolgenti.
Il tutto comodamente dal tuo smartphone.

Installa BiblioTu sul tuo smartphone e prova la lettura degli ebook …. è semplice!